Rimini, parla Petrone: "Sbagliati i tempi del mio addio"

14.08.2019 23:20 di Dennis Magrì Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Rimini, parla Petrone: "Sbagliati i tempi del mio addio"

Mario Petrone, ormai ex tecnico del Rimini, ha commentato così la separazione dal club biancorosso: “L’ingresso in società di Nicastro ha stravolto tutto. Sono cose che capitano, ma hanno sbagliato i tempi della comunicazione, così facendo non mi hanno permesso di capitalizzare l’impresa fatta a Rimini. Sono rimasto con un pugno di mosche in mano, nonostante si fosse creata anche una certa amalgama con l’ambiente: ed è un peccato non dare continuità in un posto dove si può far calcio”, le parole rilasciate a tuttomercatoweb.com.

Alla domanda su cosa lo abbia ferito di più, poi, l'allenatore aggiunge: “Il fatto che Nicastro volesse andare avanti con i suoi uomini era lecito, non è certo stato un problema, ma fa male vedere che Grassi non ha combattuto per tenere chi pochi mesi prima lo aveva salvato. Abbiamo subito un danno, la continuità per noi era sinonimo di motivazione: nonostante un budget ridotto, puntavo comunque al 10^ posto. Facendo giocare i tre under per i contributi, ma con 10-12 esperti che aiutassero”.