Siena, Gilardino: "Sensazioni positive, spero di poter continuare"

22.10.2021 20:30 di Marco Pieracci   vedi letture
Siena, Gilardino: "Sensazioni positive, spero di poter continuare"
TMW/TuttoC.com
© foto di DIP FABIO DIPIETRO

Nella sala stampa del campo di Castellina si è svolta la consueta conferenza stampa pre-partita del tecnico del Siena Alberto Gilardino. Queste le sue dichiarazioni in vista dell’impegno di domani contro il Pescara, riprese da sienaclubfedelissimi.it: "Ho sensazioni positive. Dopo la sconfitta dell’altro giorno sono ancora più consapevole di cosa può dare la squadra in campo, nell’allenamento di oggi ho visto atteggiamenti giusti. La squadra è sul pezzo e ha voglia e necessità di far le cose giuste. Abbiamo la fortuna che rientrano in panchina Favalli, Bani e Conson, e sono tre recuperi importanti. Lavoreremo sul 3-5-2, come avevamo lavorato bene con l’Entella in casa facendo un gran secondo tempo. Abbiamo archiviato la Viterbese, tante cose non hanno funzionato ma siamo consapevoli che non siamo quelli. Ho percepito amarezza e delusione, quello che ho detto loro è che l’atteggiamento è fondamentale. So che questa squadra ha un dna forte e non deve mai mancare. Quali possono essere stati i motivi? A livello numerico abbiamo giocatori come Terzi che hanno giocato sempre, altri hanno un carico fisico ed emotivo importante. In questo momento il recupero dei tre, anche se non a pieno regime, è sinonimo che stiamo recuperando giocatori. Sono tutti e tre disponibili. È normale, se uno vuole fare l’allenatore deve mettere in preventivo certe situazioni. Mi piacerebbe non si dessero giudizi affrettati, dovremmo cercare di mantenere tranquilla la squadra. Mi auguro ci siano i presupposti per continuare perché stiamo facendo un buon cammino. C’è da migliorare ma è un buon cammino. Loro hanno anno un ottimo allenatore, sono bravi nel possesso palla, e davanti e nel mezzo hanno giocatori di categoria superiore. Sappiamo che creano tanto, ma conosciamo anche i loro punti deboli, cercheremo di fare una partita accorta per metterli a nudo. Io non bestemmio, credo ci sia stato un abbaglio della procura federale e mi dispiace tanto non essere vicino ai ragazzi. Al mio posto ci sarà Gaetano Caridi: non l’ho mai ringraziato pubblicamente, ma oggi lo faccio per tutto il supporto che mi dà quotidianamente. Caccavallo è un giocatore ritrovato, ha dato continuità agli allenamenti nell’ultimo periodo e questo è importante. C’è da fare delle valutazioni perché a partita in corso può spaccare la gara e permetterti di cambiare modulo. Abbiamo avuto tanti infortuni, quando dico che serve che tutti vadano cauti nel dare giudizi affrettati è perché il percorso è stato modificato sia sotto il piano tattico e sia a causa delle assenze. Credo che ci possano essere i presupposti per migliorare, ma bisogna essere un blocco unico e lavorare serenamente. Chiedo questo perché la volontà è dare continuità al lavoro. Abbiamo fatto partite buone e meno buone, ma questa squadra ha dimostrato in tanti momenti un buon gioco. In altri meno, ma può ancora migliorare”.