Sudtirol, Fabbri: "Dopo la C2 pensai di smettere. Ma ho tenuto duro"

03.12.2019 21:50 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Michele Maraviglia/UC AlbinoLeffe
Sudtirol, Fabbri: "Dopo la C2 pensai di smettere. Ma ho tenuto duro"

Alessandro Fabbri, esterno mancino del Sudtirol, al magazine ufficiale biancorosso ha così commentato l'attuale campionato: "Questa prima parte della mia seconda stagione al Sudtirol è all'insegna della crescita, personale e di squadra. Sono contento di come stanno andando le cose, consapevole che questo campionato è molto impegnativo ma molto bello. Nella passata stagione ho faticato un po' ad ambientarmi all'inizio, poi l'annata è stata positiva nel suo insieme anche se non abbiamo raggiunto i risultati che volevamo".

Sul suo passato: "A vent'anni col Santarcangelo conquistai la promozione in C2 nel 2011, disputando i professionisti nelle due successive stagioni con 57 presenze. Le successive vicissitudini societarie mi hanno costretto, nella stagione 2013/14, a ripartire dai dilettanti. Quello è stato un momento difficile, in cui ho pensato anche di smettere. Poi, però, sono riuscito a trovare la forza di ripartire, di rimettermi in gioco. E' proprio in quei momenti che bisogna trovare dentro se stessi le motivazioni giuste per mettersi in discussione e ricominciare. L'ho fatto dall'Eccellenza, con la Sampierana, passando poi in D col Mezzolara e col Mestre. Con quest'ultimi sono tornato ad alti livelli".