Teramo, Guidi: "Siamo in crescita, la classifica non ci rende merito"

27.09.2021 18:40 di Marco Pieracci   vedi letture
Teramo, Guidi: "Siamo in crescita, la classifica non ci rende merito"
TMW/TuttoC.com

Per il Teramo domani è già tempo di tornare in campo, nel primo turno infrasettimanale della stagione. Il tecnico degli abruzzesi Federico Guidi presenta la trasferta di Lucca attraverso i canali ufficiali: "Sono indisponibili Trasciani, Mungo, Cappa oltre allo squalificato Fiorani, per il resto sono tutti convocabili, compreso Kyeremateng che ha svolto la seduta di ieri e oggi interamente con il gruppo. Dobbiamo continuare a lavorare ed a credere in ciò che stiamo facendo, i numeri negativi ci devono spronare a dare qualcosa in più, a responsabilizzarci e dare il giusto peso ad ogni pallone, ma i dati delle partite ci dicono che stiamo concedendo meno degli avversari e costruendo di più, facendoci capire che la direzione intrapresa è quella giusta. È chiaro che dovremo migliorare, ma anche con l’Imolese, nella ripresa, in inferiorità numerica, abbiamo avuto il 62% di possesso palla, anche se loro hanno concluso di più in porta. Maggiore fisicità in mediana? Aldilà delle caratteristiche di coloro che giocheranno, ritengo che dall’inizio della stagione tutti, indistintamente, abbiano mostrato di saper abbinare le due fasi di gioco. Le mie scelte si orientano in base all’avversario ed alla strategia da adottare, tenendo presente che tutti sono importanti, anche chi subentra con i cinque cambi a disposizione. Abbiamo analizzato gli errori commessi, a livello mentale è stato fatto un certo tipo di lavoro e vedremo domani se avrà dato i suoi frutti. Alla lunga sono sicuro che concretizzeremo adeguatamente le occasioni create. Sono contento del gruppo costruito e degli sforzi societari, è normale che i ragazzi arrivati nell’ultimo periodo debbano ancora arrivare al top della condizione. La classifica non rende merito agli sforzi ed alle prestazioni dei ragazzi, vorrà dire che quanto fatto sinora non basta, mi associo al discorso finale della Curva, non vogliamo deluderli, siamo tutti uniti e consapevoli sia del momento vissuto, sia del prestigio della maglia che indossiamo e cercheremo con tutte le nostre forze di onorarla al meglio".