Top & Flop di Cesena-Virtus Verona

18.01.2020 17:45 di Oreste Tretola   Vedi letture
Butic, TOP Cesena
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Butic, TOP Cesena

Ventiduesima giornata del girone B di Serie C, al Manuzzi si sfidano Cesena e Virtus Verona. Il cavalluccio marino vuole riscattare il ko di Pesaro e provare ad agganciare i virtussini distanti appena tre punti, ma con una partita in meno dopo l’interruzione del match col Gubbio nello scorso turno. Tre minuti e rete annullata per fuorigioco a Magrassi, ben imbeccato in area da Odogwu. All’11’ reazione cesenate con un bel sinistro di Valeri, fuori di poco. Tre minuti dopo è Zerbin a rendersi pericoloso in area. Al 16’ l’ex Cazzola gela il Manuzzi, battendo da distanza ravvicinata Marson su bell’assist di Odogwu. Quarta rete in campionato per il classe ’85. Reazione Cesena ancora con Zerbin, che calcia da fuorI, palla che fa la barba al palo. Al 27’ altra rete annullata, urlo strozzato in gola per Zampano che di testa aveva trovato l’1-1. Il primo tempo termina con il vantaggio ospite di misura. Dopo cinque minuti dall’inizio della ripresa il Cesena trova il pari con Valeri che sfrutta un cross un po’ lungo di Zampano e batte sotto le gambe col sinistro il portiere ospite. Otto minuti dopo Butic firma anche il sorpasso su rigore, ottava rete in campionato per il croato, di cui ben cinque dal dischetto. Al 18’ Zecca va vicino al tris, colpendo la traversa col destro. A nove dalla fine però arriva il 2-2 del subentrato Lupoli, gol da rapace d’area su cross basso dalla sinistra. Pochi minuti ed un altro subentrato, Bentivoglio, firma il sorpasso con un sinistro da fuori. Proteste dei padroni di casa per un fuorigioco, ma per Pascarella è tutto buono. Al 46’ il direttore di gara fischia un altro rigore per il cavalluccio marino, ancora Valeri atterrato in area. Dagli undici metri Butic è ancora perfetto per il 3-3 finale. Manca di nuovo l'appuntamento con la vittoria in casa il Cesena, ancora a punti i veneti in trasferta. Le distanze in classifica restano invariate con i bianconeri a quota 25 e la Virtus Verona a quota 28. Mercoledì squadre di nuovo in campo per recuperare la ventesima giornata: Cesena che riceverà il Carpi, Virtus che andrà a Padova. Di seguito i Top & Flop del match:

TOP

Butic (Cesena): il nove si scatena quando vede rossoblù, dopo la doppietta dell’andata, punisce anche al ritorno, confermandosi glaciale dagli undici metri (sei su sei in stagione). Il croato fa poi tanto lavoro sporco, non facile contro un cliente ostico come Santacroce, offrendo anche soluzioni aeree. GLACIALE

Odogwu (Virtus Verona): il possente attaccante non segna ma fa segnare e questo mica è poco. Serve a Cazzola il pallone del primo vantaggio e a Lupoli quello del 2-2, ma svaria tantissimo sul fronte offensivo, lottando con i tre centrali di casa e tenendo una miriade di palloni. Il terzo gol di Bentivoglio nasce anche da una sua iniziativa sull’out mancino. MACCHINA DA GUERRA

FLOP

Brignani (Cesena): il cinque di casa comincia male, pronti via e cartellino giallo. Questo lo condiziona ampiamente nell’arco del match. Si dimostra insicuro e distratto, soprattutto in occasione del 2-2 virtussino. RIVEDIBILE

Magrassi (Virtus Verona): il classe ’93 non incide in attacco, si fa vedere in un paio di occasioni dove però non impensierisce Marson. La combina grossa nel finale, stendendo Valeri in area, fallo che costa il rigore e la vittoria ai suoi. GIORNATA NO