Top & Flop di Imolese-Vicenza

15.12.2019 19:53 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Giacomelli (TOP Vicenza)
© foto di Federico Gaetano
Giacomelli (TOP Vicenza)

Si è chiusa sul risultato di 0-3 la sfida tra Imolese e Vicenza, giocata alle 17,45 allo stadio “Romeo Galli” di Imola e valevole per la 19^ giornata (ultima di andata) del Girone B di Serie C. La gara inizia con quindici minuti di ritardo per la protesta indetta dal presidente Ghirelli come segnale per attirare l'attenzione del Governo sulla defiscalizzazione dei club di Serie C. Imolese senza Tentoni e lo squalificato Boccardi, ai quali si è aggiunto anche Latte Lath all'ultimo momento. Vicenza senza Bonetto (non convocato per scelta tecnica) e Rigoni (in recupero dall'infortunio che lo ha colpito qualche settimana fa). Padroni di casa schierati da Atzori con il consueto 3-4-2-1 (o 3-4-1-2 a seconda della posizione più o meno avanzata di Padovan nel corso del match) con Belcastro e lo stesso numero 18 alle spalle di Vuthaj. In difesa gioca Checchi al posto dello squalificato Boccardi e in mediana rientra Marcucci al centro al fianco di Alimi. Ospiti con la stessa formazione schierata da Di Carlo sette giorni fa al “Menti” contro la Feralpisalò, con Arma ancora preferito a Guerra per affiancare Marotta in attacco. L'avvio di gara è gradevole e dopo un leggero predominio degli ospiti è l'Imolese a prendere le redini del match e ad andare alla conclusione in più occasioni. La più pericolosa passa dai piedi di Vuthaj, pescato in profondità e bravo a saltare il diretto avversario prima di calciare addosso a Grandi in uscita. Il Vicenza però di questi tempi è anche fortunato ed al 30' passa in vantaggio grazie ad un'autorete di Della Giovanna su centro da sinistra di Giacomelli. La squadra di Di Carlo impiega due minuti a raddoppiare con il colpo di testa imperioso di Arma sugli sviluppi di un angolo battuto a sinistra dal solito Giacomelli. Nella ripresa la squadra di Di Carlo legittima la vittoria con il terzo gol di Giacomelli al 64' (destro “alla Del Piero”) e con il palo di Zarpellon all'89'. L'Imolese si consola facendo esordire il giovanissimo (classe 2003) Danierle Suliani. L'Imolese chiude il girone di andata con 14 punti. Vicenza a quota 45. Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

La prima mezzora dell'Imolese: dopo un timido avvio, la squadra di Atzori accetta la sfida del Vicenza e mette sotto la capolista con giocate in velocità costruite sull'asse Belcastro-Padovan. Peccato che nel momento migliore dei rossoblu il Vicenza trovi il vantaggio e subito dopo il raddoppio. Sembra un film già scritto ma anche stasera la squadra di Atzori raccoglie nulla, venendo punita alla prima distrazione. Di questo passo però, la salvezza sarà complicata. Al ritorno servirà un passo diverso, soprattutto negli scontri diretti per la salvezza, quindi a partire da domenica prossima contro il Rimini. A BOCCA ASCIUTTA
Giacomelli-Arma (Vicenza): il primo entra nei primi due gol e decide di mettere la sua personale firma sulla partita con un destro pregevole “alla Del Piero” o anche “alla Giacomelli”, visto che non è la prima volta che il numero 10 biancorosso regala prodezze di questo tipo. Il secondo firma il raddoppio ed è un punto di riferimento costante per i compagni in fase offensiva, sia sulle palle alte (e ci mancherebbe), ma anche quando arretra per giocare palla a terra. VALORE AGGIUNTO

FLOP:

Fabio Della Giovanna (Imolese): il suo maldestro rinvio regala il vantaggio al Vicenza, in un momento in cui era la sua squadra a tenere meglio il campo e a creare le occasioni migliori. Autorete a parte, oggi ci è sembrato un po' in difficoltà contro gli avanti biancorossi. SPAESATO
Nessuno nel Vicenza: cosa dire ad una squadra campione d'inverno che si presenta al giro di boa con 45 punti raccolti in 19 partite e capace di mettere insieme 27 punti nelle ultime dieci partite (sesta vittori consecutiva) con una sola sconfitta nel derby contro il Padova. La strada per la B sembra segnata. AVANTI COSI'