Top & Flop di Matelica-Cesena

22.11.2020 17:35 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Bortolussi, top Cesena
TMW/TuttoC.com
Bortolussi, top Cesena
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Il Matelica butta alle ortiche un match già in cassaforte, venendo raggiunto in pieno recupero dopo essersi portato avanti di due lunghezze all’ ’88 minuto. La gara è vivace già dai primi minuti, con il Cesena che si vedono annullare giustamente un gol a Russini per posizione irregolare (dopo un rinvio sbagliato di Martorel). I marchigiani riescono poi a prendere le misure agli ospiti, portandosi in vantaggio al 26’ grazie alla rete di Leonetti, che elude l’intervento di Gonnelli e batte Nardi con un preciso rasoterra sul primo palo. L’estremo difensore dei romagnoli evita poi il raddoppio in due circostanze, superandosi nel giro di un minuto prima su Bordo, poi su Volpicelli, prima di correre un altro brivido sulla botta dalla distanza di Masini, che nel finale di frazione sfiora l’incrocio dei pali.

Ad inizio ripresa i marchigiani cercano subito il raddoppio: prima De Santis sfiora la traversa con un colpo di testa da calcio d’angolo, poi Nardi blocca una conclusione di Balestrero dal limite dell’area. Al 59’ è Bordo a mandar fuori di poco un invitante suggerimento di Calcagni, mentre un minuto dopo è Volpicelli ad impensierire Nardi, con un tiro-cross smanacciato dall’estremo difensore. Nei minuti seguenti la gara perde un po’ d’intensità: al 70’ Cason è costretto ad uscire in barella dopo un contrasto con Bortolussi, mentre all’81’ il Cesena si vede annullare un altro gol per un fallo di Zecca su Martorel. A due minuti dal termine, l’episodio che sembra chiudere la gara: Calcagni si procura un rigore che Leonetti trasforma per la doppietta personale, ma la beffa è dietro l’angolo. Il Cesena torna subito in partita grazie al colpo di testa dello stesso Bortolussi, che raccoglie un cross dalla destra di Zecca e batte Martorel; trascorrono pochi minuti ed è ancora lo stesso attaccante bianconero a realizzare dagli undici metri un penalty fischiato dall’arbitro per un tocco di mano di un giocatore del Matelica. Finisce così con una beffa atroce per la squadra di Colavitto, che domenica prossima sarà impegnata a Fermo nel derby marchigiano, mentre respira il Cesena, che sarà atteso dalla delicata trasferta di Modena.

Come di consueto, ecco i top & flop del match.

TOP

Leonetti (Matelica): giornata memorabile per lui, anche se avrebbe preferito festeggiare la doppietta con una vittoria. Il gol del vantaggio è misto di furbizia e caparbietà, con Gonnelli mandato al bar e Nardi battuto nel primo palo con un delizioso tocco di destro. Nel finale realizza dal dischetto il raddoppio che sembra suggellare il match in favore della sua squadra, ma purtroppo per lui e per i suoi compagni il Cesena si risveglia e trova il miracoloso pareggio. CINICO

Bortolussi (Cesena): un matelicese che punisce il Matelica; sembra una barzelletta, ma non è altro che un destino beffardo per la squadra della sua città. Si conferma capocannoniere del Girone B pareggiando nel finale una partita che sembrava persa, prima con un perentorio colpo di testa, poi dimostrandosi glaciale dal dischetto. SALVATORE

FLOP

I minuti finali del Matelica: ci sta abbassare un po’ la guardia dopo essersi portati sul 2-0 a pochi minuti dal termine, non ci sta invece addormentarsi. La squadra cede all’entusiasmo derivante dal raddoppio appena acquisito e lascia campo al Cesena, che in pochi minuti trova addirittura il pareggio. DISTRATTI

Capanni (Cesena): prova anonima la sua. Mai veramente partecipe nella manovra offensiva, ad inizio ripresa viene sostituito da Koffi, che rivitalizza il reparto avanzato dei romagnoli. FANTASMA

RIVIVI IL LIVE MATCH - CLICCA QUI!