Top & Flop di Padova-Perugia

07.03.2021 19:50 di Gianmarco Minossi   Vedi letture
Firenze, top Padova
TMW/TuttoC.com
Firenze, top Padova

Con un gol di Firenze, il Padova si aggiudica il match d'alta classifica con il Perugia, compiendo un significativo allungo sulle avversarie e soprattutto in chiave promozione. Caserta e Mandorlini (oggi squalificato e sostituito da Longo) si  affidano entrambi al 4-3-3, con il primo che lancia Chiricò, Nicastro e Firenze nel tridente offensivo, a cui il secondo risponde con Elia, Melchiorri e Falzerano: è proprio quest'ultimo a dover lasciare il campo dopo appena otto minuti di gioco, vittima di un guaio muscolare e sostituito da Minesso. Dopo un'iniziale fase di studio è Rossettini a rompere gli indugi al 20': il difensore raccoglie infatti un cross dalla bandierina colpendo la traversa con un preciso colpo di testa, a cui fa seugito pochi istanti dopo una conclusione ravvicinata di Firenze deviata in angolo dalla difesa ospite. Scampati i pericoli, il Grifo si riorganizza, impensierendo Vannucchi con due conclusioni di Burrai e Favalli.

Il primo quarto d'ora della ripresa non vive alcun acuto, ma la situazione si sblocca dopo mezz'ora: Firenze raccoglie la sponda di Della Latta da un cross di Germano e infila Fulignati con una bella girata mancina. Gli umbri provano a reagire, ma l'unica grande occasione capita sulla testa di Elia, che nella parte finale di gara manda di poco fuori un colpo di testa che il neo entrato Murano non riesce a ribadire in rete per un soffio. Festeggiano i biancoscudati, attesi ora dal match di domenica prossima a Macerata contro il Matelica, mentre il Perugia, al suo primo ko nel 2021, tornerà subito in campo mercoledì per il recupero della gara contro il Cesena all'Orogel Stadium.

Come di consueto, ecco i top & flop del match.

TOP

Marco Firenze (Padova): nel primo tempo sfiora la rete facendosi murare una volée dalla difesa del Perugia dopo una bella sponda di Della Latta, ma nella ripresa sfrutta a dovere il regalo del compagno, infilando Fulignati con un mancino al volo che non lascia scampo all'estremo difensore ospite. Un gol che rischia di risultare molto pesante ai fini della lotta per la promozione in Serie B. HOMBRE DEL PARTIDO

Alessandro Favalli (Perugia): la nota più lieta in questo pomeriggio grigio per gli umbri. Il terzino mancino fa il bello e il cattivo tempo nella sua corsia di competenza, scodellando invitanti palloni in area e arrivando anche a rendersi pericoloso nel primo tempo, impegnando Vannucchi con un sinistro da fuori area: peccato per lui che gli attaccanti di Caserta non fossero oggi in giornata. VOLITIVO

FLOP

Cosimo Chiricò (Padova): in grande spolvero nelle precedenti partite, l'esterno offensivo non riesce mai ad essere decisivo oggi. Poco assistito dai compagni, finisce preda dei difensori del Perugia, che gli prendono da subito le misure, limitandone i movimenti e le giocate. Intuita la sua giornata no, Longo lo sostituisce con Jelenic. NON PERVENUTO.

Federico Melchiorri (Perugia): come il suo collega del Padova, anche l'attaccante del Grifo non brilla per incisività sotto porta. Pure lui è poco assistito dai suoi compagni, ma non fa nulla per creare concreti pericoli a Vannucchi. SPENTO

RIVIVI QUI IL LIVE MATCH!