Top & Flop di Padova-Ravenna

12.10.2019 23:30 di Antonino Lo Re   Vedi letture
© foto di Alberto Forestieri
Top & Flop di Padova-Ravenna

Altra grande impresa per il Ravenna che ha espungato l'"Euganeo" di Padova. Nell'anticipo della none giornata del girone B di Serie C, la compagine di Luciano Foschi si è imposta per 2-1 contro i biancoscudati che hanno perso la loro prima gara di campionato. Vittoria meritata per gli ospiti che hanno capitalizzato nel migliore dei modi con Nocciolini i clamorosi regali della retroguardia dei padroni di casa. Di Pesenti la rete della speranza, ma non è bastato.

Nel primo tempo la gara non è stata piacevole, numerosi falli commessi da entrambe le squadre e nessuna azione degna di nota. Il Padova prende in mano il pallino del gioco, ma non riesce a rendersi pericoloso. Bunino prova a dare la scossa, Baraye si disimpegna bene in difesa e si propone in avanti con decisione, il Ravenna, però, fa buona guardia e tenta di pungere in contropiede. Nel finale di tempo i padroni di casa hanno l'occasione per portarsi sull'1-0 ma sun una bella azione di Bunino in area, Mokulu non riesce nel tap-in vincente. Dopo appena un minuto è Selleri con un gran sinistro a mettere i brivi a Minelli che vede il pallone uscire fuori di un soffio.

Nella ripresa il registro della gara non cambia, i biancoscudati a tenere il passo palla, ma sterile e i giallorossi a partire in contropiede. Al 58' però cambia il match: lanci lungo dalla retrovie per Raffini, Kresic si fa superare ingenuamente dalla sfera e atterra platealmente in area l'attaccante del Ravenna. Dal dischetto di presenta Nocciolini che implacabile firma lo 0-1. Il Padova accusa il colpo e non riesce a reagire. Il Ravenna sa di poter essere pericoloso in contropiede e ne approfitta. Ancora protagonista in negativo Kresic che di testa serve malamente Nocciolini in area: l'attaccante stoppa e davanti a Minelli ha tutto il tempo per mirare l'angolino e mettere a segno la sua doppietta personale. Sullo manda tutti i suoi attaccanti in campo, tra questi Pesenti, il quale a porta vuota fa 1-2. Nel finale di gara gara grande tensione in campo  con le espulsioni nel Padova del preparatore dei portieri Zancopé e del tecnico dei veneti. Il Ravenna fa festa e balza a quota 13 in classifica, per il Padova k.o preoccupante visto il modo in cui è arrivato.

Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Lovato (Padova): La prestazione del giovane giocatore è l'unica positiva della serata per Sullo. Preciso e puntuale nelle chiusure, ottimo in fase di uscita e impostazione. Una prova di gran lunga migliore rispetto al compagno di reparto Kresic. Incolpevole sui gol subiti. Se dovesse continuare su questa strada, avrà un gran futuro davanti a se. PREDESTINATO.

Nocciolini (Ravenna): Autore della doppietta che ha steso la capolista, il centravanti giallorosso è quello che più di tutti si è reso pericoloso. Buona intesa con il compagno d'attacco Raffini e implacabile dagli undici metri. In occasione del suo secondo gol è stato un cecchino con il suo sinistro dove non ha potuto far nulla Minelli. GIGANTE 

FLOP 

Kresic (Padova): Partita completamente da dimenticare per il difensore croato, protagonista in negativo in entrambe le reti del Ravenna. Nella prima si fa superare ingenuamente dal rimbalzo della sfera e atterra Raffini, nell'altra regala la palla a Nocciolini solo in area di rigore. Numerosi anche gli errori nei disimpegni, non dà sicurezza ai compagni di reparto. RIMANDATO

Spurio (Ravenna): Nonostante la vittoria, il portiere giallorosso non è stato impeccabile questa sera. Insicuro e impreciso, in più di un'occasione è uscito a vuoto. Nell'unico gol subito si è fatto anticipare da Santini e Pesenti ha potuto segnare a porta vuota, mentre nel finale l'arbitro lo ha graziato per un intervento avventato su Kresic. INSICURO