Top & Flop di Perugia-Modena

27.02.2021 19:35 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Melchiorri (TOP Perugia)
TMW/TuttoC.com
Melchiorri (TOP Perugia)
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Si è chiusa sul risultato di 3-0 la sfida valevole per la 27^ giornata del Girone B tra Perugia e Modena, giocata alle 17,30 allo stadio “Renato Curi”. Per questo big match, che mette di fronte (separate da un solo punto) terza e seconda in classifica, Caserta schiera i suoi ad albero di Natale con Elia e Falzerano a supporto dell'unica punta Melchiorri. Ospiti schierati da Mignani con il trequartista: gioca infatti Tulissi dietro alla coppia Spagnoli-Luppi. Perugia in vantaggio al 14' su azione da calcio d'angolo per il Modena: contropiede micidiale iniziato da una fuga in velocità di Falzerano, il quale lancia Melchiorri in profondità, bravo a servire al centro il meglio piazzato Elia per il facile tocco con il destro che vale il vantaggio biancorosso. Due minuti più tardi i padroni di casa reclamano il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo di Pergreffi sullo scatenato numero 7. Per il direttore di gara non si tratta di chiara occasione da gol e l'ex capitano del Piacenza se la cava con il giallo. Al 27' il Modena va vicinissimo al pareggio con il tocco sottomisura di Spagnoli salvato sulla linea da Melchiorri, improvvisatosi difensore. Al 35' il Modena fallisce un calcio di rigore, concesso per fallo di Mignanelli su Elia. Dal dischetto va Burrai che calcia centrale e si fa deviare in corner il tiro da Gagno con i piedi. Passano quattro minuti e l'estremo difensore del Modena si ripete su Moscati (fallo di Zaro su Melchiorri). Questa volta la conclusione a mezz'altezza è respinta con tuffo a destra. La squadra di Caserta trova comunque il raddoppio al 43': Elia lancia Melchiorri sulla destra, il numero 9 si traveste di nuovo da assist-man e mette Favalli in condizione di insaccare con il sinistro. Proteste ospiti perché la sfera era stata respinta da un difensore, ma per il direttore di gara ed il suo assistente aveva varcato la linea di porta. Nella ripresa la squadra di Caserta cala il tris al 65' con il neo entrato Murano (in campo poco prima al posto di Melchiorri), che insacca con un pregevole destro sotto la traversa dopo aver saltato nettamente Zaro. Tonfo pesante per il Modena, che per la prima volta subisce tre gol in stagione e resta fermo a 50 punti, scavalcato proprio dal Perugia, ora a quota 52, al pari del Sudtirol. Il Grifone, però, con due gare da recuperare (Cesena e Fermana, entrambe in trasferta, il 10 e 31 marzo), può davvero mettere nel mirino la capolista Padova (54 punti e in campo domani alle 17,30 in casa contro il Cesena).

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Melchiorri-Elia (Perugia): il primo fornisce l'assist al compagno per l'1-0 con grande altruismo ed innesca Favalli per il raddoppio, oltre a procurarsi il secondo calcio di rigore, quello fallito da Moscati. Si improvvisa anche difensore con ottimi risultati, salvando sulla linea di porta con i suoi avanti 1-0. Prova super per il centravanti del Grifone. Lo stesso dicasi dello scatenato Elia, che fa letteralmente ammattire la miglior difesa della Serie C con le sue incursioni. Servono quasi sempre le cattive per fermarlo. Molto bene anche Falzerano, che completa il trio delle meraviglie biancorosso. IMMARCABILI

Riccardo Gagno (Modena): neutralizza due calci di rigore nel giro di quattro minuti. Impresa straordinaria e che non si vede tutte le settimane sui campi da calcio professionistici. Nonostante ciò, la sua squadra, che ha una difesa quasi imperforabile, chiude il primo tempo sotto di due reti e ne prende tre, fatto mai verificatosi nel campionato in corso. INCOLPEVOLE

FLOP:

Nessuno nel Perugia: grande prova di forza della squadra di Caserta, grazie ad un primo tempo da manuale del calcio, chiuso avanti di un gol e con due calci di rigore falliti contro una squadra molto organizzata in fase difensiva come il Modena. A voler essere pignoli, gli umbri in settimana dovranno esercitarsi dagli undici metri. SUPER

La difesa del Modena: fa strano mettere tra i flop la retroguardia meno battuta di tutta la Serie C, ma i ragazzi di Mignani oggi vanno in tilt e vengono travolti dalle scorribande della premiata ditta Falzerano-Elia-Melchiorri. IMBARCATA