Top & Flop di Pistoiese-Gubbio

05.12.2021 16:55 di Gabriele Ripandelli   vedi letture
Top & Flop di Pistoiese-Gubbio
TMW/TuttoC.com
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Torna a vincere dopo oltre un mese il Gubbio. Lo fa al Melani al termine di una sfida pazza con poche occasioni da rete ma che alla fine parla di cinque gol e diversi ribaltamenti. A sbloccare il risultato è la Pistoiese al 10' con Pinzauti che lanciato in profondità scarica per Mezzoni che di prima batte Ghidotti. Passano solo 4 minuti e Bulevardi segna il gol del pareggio arrivando sulla respinta con i pugni di Crespi. Nel finale gli ospiti completano la rimonta con Spalluto che incorna in maniera decisiva il cross a giro di Cittadino. I rossoblù avrebbero anche la palla del tris con la conclusione di Malaccari che viene deviata in angolo. L'unico tiro degli arancioni è invece di Romano e termina fuori di non poco.

Al 10' della ripresa spreca una ghiotta occasione Spalluto che sbuca alle spalle della difesa di casa e arriva su un pallone lasciato incredibilmente passare. L'attaccante però calcia male e non inquadra la porta. Con il passare dei minuti viene fuori la squadra di Sassarini che prova con grinta e determinazione ad attaccare contro un Gubbio che inizia a dare segnali di stanchezza. Stjiepovic manda sul fondo di testa, stesso destino per il colpo di testa di Sabotic. Al 44' sugli sviluppi di un corner per la Pistoiese arriva un pallone teso dalla destra: Ricci esce dalla mischia e in allungo infila a porta sguarnita. 8 minuti di recupero, un'infinità che gli uomini di Torrente sfruttano a loro vantaggio. Terzo errore della difesa di casa, terzo gol degli ospiti: questa volta è il subentrato Formiconi a spaccare la porta da posizione ravvicinata. Tanti rammarichi per la Pistoiese, festeggia il Gubbio che aveva rischiato di buttare al vento tre punti preziosi.

Non sono emersi giocatori in particolare in positivo o in negativo. Nel Top & Flop saranno quindi inserite alcune caratteristiche che le squadre hanno mostrato in campo nel corso del match.

TOP

LO SPIRITO DEL SECONDO TEMPO (Pistoiese): Gli uomini di Sassarini erano stati bravi a sbloccare il risultato ma per il resto non avevano creato nulla nel corso del primo tempo. Nella ripresa sono entrati con un'altra verve portando in campo determinazione e grinta. Allo spirito battagliero di Pinzauti si unisce la voglia di Stijepovic. Così arriva il pareggio dopo tanta spinta offensiva. ANIMO TRASFORMATO

LA CAPACITA' DI REAGIRE (Gubbio): Gol subito alla prima azione avversaria. Pareggio dopo quattro minuti. Gol del 2-2 subito ad un minuto dala fine. Vittoria in pieno recupero. Gli uomini di Torrente non vengono scossi dai gol subiti, trovando anzi ancora più forza nell'attaccare. Sopratutto il secondo gol avrebbe tagliato le gambe a molti, i rossoblù rimangono in piedi. SCOSSA 

FLOP

FASE DIFENSIVA (Pistoiese): Se c'è qualcosa su cui Sassarini dovrà lavorare in settimana è sicuramente la fase difensiva. I suoi si dividono le colpe ma ai fatti regalano tre reti al Gubbio. Nel primo gol Crespi rinvia direttamente nei piedi di Bulevardi, nel secondo Spalluto viene lasciato solo e troppo libero di colpire, nel terzo in pieno recupero viene stoppato il pallone che Formiconi deve solo spingere in rete. RAMMARICHI

INCAPACITA' DI CHIUDERLA (Gubbio): Gli umbri creano e ringraziano tre volte la squadra avversaria. Ma di occasioni ne avrebbero altre e non riescono a chiuderla. Brutto errore per esempio di Spalluto al 10' della ripresa. Poi quando subentra la stanchezza la squadra indietreggia, lascia campo agli avversari e subisce il gol del 2-2. Alla fine è andata bene, ma quanto hanno rischiato di vedere sfumati tre punti. RISCHIO