Top&Flop di Virtus Verona-Vis Pesaro

17.10.2020 17:35 di Giuseppe Lenoci   Vedi letture
 Top&Flop di Virtus Verona-Vis Pesaro

Termina a reti bianche la sfida tra Virtus Verona e Vis Pesaro, valevole per la quinta giornata di campionato. Meglio nel complesso i giocatori di Fresco che più volte hanno cercato la via del gol, trovando spesso e volentieri ben posizionata la difesa della Vis. Padroni di casa che quindi restano imbattuti e salgono a quota 7 in classifica: 5 punti per la Vis, che può quindi sorridere per il secondo risultato positivo raccolto.

Inizio di gara ottimo per i veronesi, che al 4' vanno vicini alla rete del vantaggio con un buon colpo di testa di Arma, deviato in angolo da Bastianello. Ancora sugli sviluppi di un calcio piazzato, Pellacani legge bene i tempi di inserimento e prova a colpire: palla fuori di un soffio. Prima Amadio, poi Zarpellon sfiorano il gol mentre è Marcheggiani a creare il primo pericolo per gli ospiti. Seconda metà della prima frazione a ritmi più sostenuti, con poche occasioni da annotare.

Nella seconda frazione la prima occasione è per Marchi che colpisce a botta sicura: bravo Giacomel a respingere. Visentin va vicino al gol del vantaggio al 55', anche grazie ad un'indecisione di Bastianello che poi blocca in due tempi. Zarpellon prova la conclusione dalla distanza: palla respinta dall'estremo difensore. Anche Cazzola va vicino al gol: il suo tiro termina a lato di poco. Come nel primo tempo, dopo un inizio importante, entrambe le squadre si coprono. L'ultima occasione capita da calcio piazzato sui piedi di Manfrin: palla che sfiora l'incrocio dei pali.

TOP:

Zarpellon (Virtus Verona): è il più pericoloso e dai suoi piedi spesso nascono le azioni più interessanti. Una spina nel fianco della difesa della Vis, che deve ricorrere ad interventi fallosi per arginare le sue qualità offensive. MAGO

Brignani (Vis Pesaro): l'ammonizione del primo tempo poteva condizionarne la prestazione, invece nella seconda frazione cresce e chiude un cliente non semplice da gestire come Arma. Bravo nel guidare la difesa, sventa diverse azioni pericolose. ROCCIOSO

FLOP:

Lonardi (Virtus Verona): potrebbe far meglio il centrocampista, che ha il delicato compito di sostituire l'esperto Bentivoglio. Qualche errore in fase di impostazione e diverse volte evita la giocata in profondità. TIMIDO

Stramaccioni (Vis Pesaro): dura un tempo la gara del centrale e non sono 45 minuti da mettere in archivio positivamente. Viene ammonito per un fallo su Zarpellon e risulta in difficoltà nelle sortite offensive. DISTRATTO

Rivivi il LIVE MATCH della sfida!