Vis Pesaro-Legnago, si riparte dal "Benelli": le probabili formazioni

26.09.2020 11:15 di Lorenzo Carini Twitter:    Vedi letture
Vis Pesaro-Legnago, si riparte dal "Benelli": le probabili formazioni

C'erano tanti dubbi sul regolare svolgimento delle partite in programma nel weekend, ma alla fine l'AIC ha revocato lo sciopero sulle ormai "famose" liste bloccate a 22 giocatori e allora si può tornare finalmente a far parlare il campo: a 66 giorni dalla finale Playoff Reggiana-Bari, tornano le emozioni della Serie C con la prima giornata della stagione 2020/21. Ad inaugurare la nuova annata, per quanto concerne il Girone B, saranno Vis Pesaro e Legnago, che si affronteranno alle 20.45 (LIVE MATCH su TuttoC.com) in un "Tonino Benelli" privo di spettatori: i biancorossi di Giuseppe Galderisi, mai come quest'anno ambiziosi di fare un campionato di alto livello, trovano una neopromossa, formazione veneta che ripartirà dallo stesso allenatore (Massimo Bagatti) che lo scorso anno contribuì al raggiungimento del secondo posto nel Girone C di Serie D alle spalle del Campodarsego, compagine che ha deciso di non tentare il percorso professionistico.

Per Vis Pesaro e Legnago si tratterà del primo test ufficiale post-lockdown: nel weekend del 22-23 febbraio, i marchigiani giocarono la loro ultima partita al "Recchioni" di Fermo (pareggio per 1-1 con espulsione di Gennari nel primo tempo e gol di Marcheggiani a tempo scaduto) mentre gli ospiti scesero in campo in trasferta contro il Cjarlins Muzane (sconfitta per 1-0). Entrambe le squadre hanno disputato amichevoli di prestigio in fase di preparazione, ottenendo anche discreti risultati: la Vis ha pareggiato 1-1 con l'Ascoli per poi arrendersi con onore al cospetto di Spal ed Empoli, il Legnago ha invece vinto a sorpresa con la Cremonese (3-2) e perso di misura con il Vicenza (3-4).

QUI VIS PESARO - Diversi giocatori arrivati in questa sessione di calciomercato potrebbero già scendere in campo dal primo minuto. Il modulo scelto da Galderisi sarà il 3-4-2-1 con Puggioni in porta e la linea difensiva a tre composta da Farabegoli, Lelj e Brignani. Nava e l'ex Carpi Pezzi sulle corsie esterne del centrocampo con Ejjaki e Gelonese in mezzo, a De Feo una maglia sulla trequarti alle spalle del tandem offensivo composto da Marchi e Marcheggiani (indisponibile Tessiore). La Vis Pesaro non vince in casa dal 12 gennaio (1-0 con il Cesena) ma è in striscia positiva da tre partite: l'ultimo ko interno risale all'8 dicembre 2019 contro il Carpi (0-1).

QUI LEGNAGO - Come spesso accade, quando si sbarca tra i professionisti diventa fondamentale dare nuova linfa alla rosa: è questo ciò che ha fatto la società veneta, che ha garantito al tecnico Bagatti una buona dose di giovani promettenti prelevati da diversi settori giovanili importanti e, allo stesso tempo, ha fornito all'allenatore calciatori d'esperienza utili proprio per fare da "apripista" a chi in questa categoria militerà per la prima volta. Sarà 4-3-1-2 per i biancoblu con Colombo tra i pali, Riccardi e l'ex Pergolettese Girgi nel ruolo di terzini con Perna-Bondioli al centro, in mezzo al campo Yabrè con Carannante e Antonelli, Giacobbe dietro alle due punte Rolfini (ex Fermana) e Grandolfo, che lo scorso anno ha realizzato 2 gol in 18 presenze nella prima parte di stagione con la maglia della Vis Pesaro.

Queste le probabili formazioni del match che potrete seguire LIVE su TuttoC.com a partire dalle 20.45:

VIS PESARO (3-4-2-1): Puggioni; Farabegoli, Lelj, Brignani; Nava, Ejjaki, Gelonese, Pezzi; De Feo, Marchi; Marcheggiani. A disposizione: Bastianello, Eleuteri, Stramaccioni, L. Benedetti, Lazzari, D'Eramo, Blue, Cannavò, Faraghini. Allenatore: Giuseppe Galderisi

LEGNAGO (4-3-1-2): Colombo; Ricciardi, Perna, Bondioli, Girgi; Carannante, Yabré, Antonelli; Giacobbe; Grandolfo, Rolfini. A disposizione: Pavoni, Pellizzari, Ferraro, Zanetti, Zanoli, Ranelli, Bulevardi, Leoni, Gasperi, Sgarbi, Chakir, Melaca. Allenatore: Massimo Bagatti

ARBITRO: Valerio Crezzini di Siena (assistenti: Giuseppe Lipari di Brescia - Michele Piatti di Como. IV: Marco Ricci di Firenze)