Suagher: "Per me la Ternana è come fosse l'Atalanta"

27.01.2021 13:45 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Suagher: "Per me la Ternana è come fosse l'Atalanta"
TMW/TuttoC.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

Emanuele Suagher, intervenuto a TernanaTime, come riportato da ternananews.it, è tornato sui momenti cruciali della sua carriera: “Ho avuto 4/5 infortuni gravi. Ho rotto 4 volte il crociato poi mi sono strappato il flessore (secondo grado) l’anno dopo la prima rottura del crociato. Ogni volta ho cercato di trovare spunti per reagire. Il più brutto è stato il terzo. Il primo allenamento con l’Atalanta di Gasperini sono andato a fare un contrasto con Kessie e il ginocchio mi ha mollato. Ci ho messo 6 mesi per riprendermi. Ho visto tutto scivolarmi addosso. La mia fortuna è stata la famiglia. Idea mia e di Gasperini sono andato a vincere il campionato in B con il Bari. Poi tra Colantuono e Sogliano mi hanno tagliato le gambe. Sono iniziate a circolare voci che non giocavo perché non stavo bene. Rammarico per non aver giocato in A? Ci penso tutte le sere. Poi però rifletto e mi dico che ho 28 anni e ancora tanto da giocare. E allora perché non smetterci di provarci? Per me la Ternana è come se fosse l’Atalanta. Il calcio va oltre tutte queste cose. Bisognerà vedere che succederà”.

Sull'andamento del torneo: “Per il momento non si vedono grosse difficoltà dove andare a parare. Sembrerebbe che stia andando tutto bene. Fino a quando lottiamo e combattiamo come contro Juve Stabia e Viterbese è difficile per gli altri affrontarci. Spero che continui sempre così. In caso contrario ci sarà il mister a dare schiaffi nello spogliatoio”.