Top & Flop di Paganese-Bisceglie

18.05.2019 20:20 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Luca Piana (TOP Paganese)
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Luca Piana (TOP Paganese)

Primo atto dei playout del Girone C alla Paganese che, al “Marcello Torre” di Pagani batte 2 a 1 il Bisceglie ed ora avrà due risultati su tre per centrare la finale playout nella gara di ritorno in programma tra una settimana al “Gustavo Ventura”. Per questa sfida decisiva mister Alessandro Erra conferma 10/11 della formazione che ha battuto 1 a 0 la Viterbese all'ultima giornata. L'unica novità è rappresentata dall'inserimento di Gaeta in mediana al posto di Fornito, assente per infortunio. Bisceglie senza il portiere Cerofolini, out per la rottura del crociato e sostituito tra i pali da Vassallo, schierato da Rodolfo Vanoli con un 4-2-3-1 nel quale Giron vince il ballottaggio con Longo e Mastrilli per una maglia da titolare a sinistra in difesa. Anche qui giocano gran parte dei giocatori che hanno battuto 4 a 3 la Cavese all'ultima giornata, per l'esattezza nove.

Pronti via e la Paganese è già in vantaggio: angolo dalla destra battuto da Tazza e stacco vincente di Piana. Il Bisceglie pareggia i conti al 28' con Scalzone che si procura e trasforma, spiazzando Santopadre, un calcio di rigore. La squadra di Erra torna avanti al 42' con la punizione a rientrare di Scarpa deviata nella propria porta di testa da Calandra. Il Bisceglie ha giocato in dieci dal 68' a causa del rosso diretto rimediato da Djoulou per un fallo di reazione ai danni di Piana. All'89' è stato espulso anche Dellafiore, seduto in panchina, per la Paganese.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Luca Piana (Paganese): È protagonista in due episodi che spostano l'inerzia del match dalla parte della Paganese, visto che segna il gol del vantaggio quando il cronometro non ha ancora compiuto un giro con un preciso colpo di testa, che sorprende completamente la retroguardia avversaria ed ha inoltre il merito, se di merito si può parlare in casi come questo, di propiziare l'espulsione di Djoulou. EROE PER UN GIORNO

Angelo Scalzone (Bisceglie): si procura e trasforma con grande freddezza il rigore del momentaneo pareggio e, come promesso, dedica la rete al padre recentemente scomparso. Deve alzare bandiera bianca in chiusura di primo tempo per un problema fisico e lascia il campo in lacrime ed è un peccato perché è uno dei pochi giocatori in maglia bianca ad aver affrontato questa sfida con il piglio giusto. SUL PEZZO

FLOP:

Nessuno nella Paganese: il miracolo ora è ad un passo, visto che al “Ventura” gli azzurrostellati avranno a disposizione due risultati su tre per conquistare la finale playout. Risultato incredibile se si pensa alla classifica di due mesi fa. “Poco tempo fa eravamo morti, morire una seconda volta no, siamo resuscitati e vogliamo rimanere in vita.” Alessandro Erra, che aveva presentato così questa sfida, può essere l'artefice di una grande impresa. Bisceglie permettendo. Vedremo se, così come accaduto per gli Avengers, l'ultimo capitolo (attenzione spoiler) ribalterà completamente quello precedente. DIE HARD

Franck Djoulou (Bisceglie): al 65' manca il gol del 2 a 2 gettando alle ortiche il cross di Calandra dalla destra con un colpo di testa impreciso, dopo uscita non perfetta di Santopadre. Macchia una prestazione, già di per sé non eccezionale, con il rosso diretto per un colpo rifilato a Piana tre minuti più tardi. SCIAGURATO