Top & Flop di Potenza-Rende

12.05.2019 18:55 di Dario Conti   Vedi letture
Top & Flop di Potenza-Rende

E’ il Potenza la prima squadra ad aggiudicarsi il pass al secondo turno dei playoff del girone C di serie C. Al “Viviani” i lucani non vanno oltre lo 0-0 interno contro il Rende, ma passano in virtù del miglior piazzamento nella regular season. Rende che ci prova con convinzione soltanto nel secondo tempo, grazie ai quattro cambi effettuati da Modesto ad inizio ripresa. Nel complesso meglio i padroni di casa che, pur avendo due risultati su tre a disposizione, fanno la partita giusta, aggredendo gli spazi e cercando il gol del vantaggio, grazie ai tentativi di Longo, Giosa, Genchi e del neoentrato Lescano tra il primo e il secondo tempo. Rossoblù che dunque festeggiano il primo ostacolo superato davanti al proprio pubblico, in attesa di conoscere il nome del prossimo avversario (Virtus Francavilla, Casertana, Reggina e Monopoli le candidate). Appuntamento che comunque si rinnoverà a breve: mercoledì è infatti in programma il secondo turno dei playoff, con orario ancora da definire. Per il Rende la stagione invece termina qui.

Ecco i top & flop della partita:

TOP

Dettori (Potenza): il centrocampista fa un buon lavoro in mezzo al campo, conquistando diversi palloni e interrompendo il possesso palla del Rende, che risulta sterile e privo di efficacia, almeno nel primo tempo. LOTTATORE.

Borsellini (Rende): il portiere fa il suo in una partita non esaltante della sua squadra. Difende la porta dagli attacchi dei padroni di casa, aggressivi, ma non cinici al momento di concludere. L’unico rammarico resta sulla prestazione nel p.t della sua squadra, non all’altezza dell’impresa che quest’oggi serviva. ATTENTO.

FLOP

Nessuno (Potenza): la squadra di Raffaele, forte di due risultati a disposizione, disputa una buona gara nel complesso, aggredendo l’avversario e creando i presupposti per segnare il gol, che avrebbe dato maggiore certezza sul passaggio del secondo turno. L’unico rammarico resta sulle occasioni non concretizzate da Genchi e dal neoentrato Lescano. DETERMINATO.    

Atteggiamento nel p.t (Rende): la formazione di Modesto, che arrivava più riposata al match, non avendo giocato l’ultimo turno in campionato, non inizia bene la gara. Nel primo tempo non arriva, infatti, alcun pericolo verso la porta difesa da Ioime. Mister Modesto corre ai ripari, effettuando ad inizio ripresa ben quattro cambi, evidentemente non soddisfatto da quanto proposto dai suoi, che avendo un solo risultato a disposizione, dovevano osare maggiormente. Nel finale Rossini protesta, prendendosi un rosso, che lascia in dieci la sua squadra. ARRENDEVOLI.