Viterbese, all-in vincente sulla Coppa. Stagione riscattata, ora i playoff

09.05.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Viterbese, all-in vincente sulla Coppa. Stagione riscattata, ora i playoff

Puntare tutto su una sola mano, nel poker, è un grande rischio. Dipende dalle carte che hai in mano, dipende da che punteggio ha il tuo avversario. La Viterbese ha fatto all-in sulla semifinale di ritorno di Coppa Italia Serie C 2018/2019. Ha puntato tutto, rinunciando di fatto al campionato, con le ultime due gare giocate - e perse - con riserve e giovani. Ha puntato tutto. E ha vinto.

Una bolgia lo stadio "Enrico Rocchi", sin dal primo minuto. Ancora di più al 92', quando la gara sembrava ormai finita. Jari Vandeputte, sicuramente uno dei protagonisti di questa stagione, gettato nella mischia nella ripresa da mister Pino Rigoli - il terzo tecnico della stagione della Viterbese, dopo Giovanni Lopez e Antonio Calabro, quest'ultimo esonerato a sorpresa nel momento clou del campionato - prende l'iniziativa. Cross basso in area, irrompe Zhivko Atanasov, un altro dei leader di questa squadra. Difensore di mestiere, attaccante per necessità, in avanti per cercare il tutto per tutto. E' lui che arriva prima di tutti, è lui che la mette dentro per la rete che ribalta il 2-1 di Monza.

"Ha vinto la squadra, lo staff, la società, i collaboratori, i calciatori soprattutto. E anche i miei predecessori che hanno contribuito ad arrivare in questa finale. Abbiamo avuto anche un grande arbitro che ha allenato benissimo una partita così importante e storica per la Viterbese. Da un anno e mezzo ero fermo: mi ha chiamato questa società, non ho esitato e ho subito detto sì. Questa mia pazzia mi ha premiato. Però il merito mio è stato poco, sono stati grandi i ragazzi che si sono messi a completa disposizione".

Così mister Rigoli che, dicevamo, è stato scelto dal patron Camilli per traghettare questa Viterbese nella fase finale di una stagione iniziata in maniera osiamo dire, forse esagerando, disgraziata. E finita con poche energie e con una sfilza di gare ogni tre giorni. Per questo si è scelto di fare all-in, di puntare tutto sulla Coppa. Sembrava però non riuscire la giocata, ed invece è andata bene.

E' un grande riscatto per la Viterbese, che alza per la prima volta questo trofeo, alla seconda finale consecutiva, dopo quella persa un anno fa con l'Alessandria. E ora non è certo finita qui. Finalmente un po' di meritato riposo, poi la fase nazionale dei playoff di Serie C. Di fatto gli ottavi. Appuntamento il 19 maggio per il match d'andata, l'avversario è ancora da scoprire. Ma la Viterbese ci arriva da vincente.