Carrara, termina la favola Baldini e inizia l'era Di Natale. Maurizi si prende subito la sua rivincita a Viterbo. A Imola intanto il presidente potrebbe andare in panchina...

13.04.2021 00:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Carrara, termina la favola Baldini e inizia l'era Di Natale. Maurizi si prende subito la sua rivincita a Viterbo. A Imola intanto il presidente potrebbe andare in panchina...

Le belle favole sono destinate a una conclusione. Quella di Silvio Baldini alla Carrarese, l'allenatore che ai marmiferi faceva il suo mestiere senza ricevere stipendio, è appena terminata. Inutile girarci intorno, nel calcio è il risultato che conta e la Carrarese sta vivendo il peggior momento delle ultime stagioni. D'altronde Baldini ci aveva provato già poche settimane fa, presentando formali dimissioni respinte però dal club, dopo la sconfitta con la Giana Erminio. Di KO ne sono arrivati però altri quattro per un totale di cinque gare a secco, con nove gol incassati e nessuno realizzato. Le dimissioni bis stavolta sono state irrevocabili. 

Forse però a Carrara ne potrebbe iniziare un'altra di favola perché in panchina arriva Antonio Di Natale, del quale Baldini è stato allenatore. Tre gare per l'ex attaccante per dimostrare di valere la Serie C e la piazza e aprire un nuovo ciclo. Sarebbe veramente un bel capitolo per la Carrarese. 

“Sono qua per metterci la faccia perché il responsabile principale sono io. Mai, in questi 9 anni, mi sono vergognato come mi sto vergognando in questa stagione. Da parte mia c'è tanto imbarazzo ogni volta che vengo a vedere le partite. Le scelte passano da me e quindi io mi prendo tutte le mie responsabilità e mi dispiace molto, anche se non è ancora finita. Mancano ancora tre gare e speriamo di riuscire a fare i playout perché ad oggi siamo noi quelli che meritano di retrocedere. Sono molto realista e oggettivo". Parole forti da parte di Lorenzo Spagnoli, presidente dell'Imolese, dopo la terza sconfitta di fila dei rossoblu che ha successivamente portato all'esonero di Catalano.

Ecco che si è fatta avanti la suggestiva ipotesi di vedere lo stesso Spagnoli in panchina. Non sarebbe una novità - vedi Fresco alla Virtus Verona - ma chiaramente si è tratta di un'indiscrezione tutta da confermare. È infatti, come raccolto da TuttoC, maggiormente plausibile che Spagnoli accompagni sì la squadra in panchina, ma solo per far sentire la sua vicinanza al gruppo, che tecnicamente sarà guidato, almeno fino a nuove comunicazioni, da mister Mezzetti, promosso dalla Primavera. 

Infine, a proposito di cambi in panchina, il ritorno di Agenore Maurizi a Viterbo è subito risultati vincente. Il successo sulla Casertana riallaccia per il tecnico il discorso lasciato in sospeso alcuni mesi fa, quando venne esonerato mentre era lontano dalla squadra causa Covid. Non c'era modo migliore per tornare e per riportare in carreggiata la Viterbese. 

Panchine calde, caldissime fino alla fine in Serie C. Tre gare di regular season ancora da giocare - salvo recuperi - poi playoff e playout. Per non lasciare nulla di intentato.