Il fatto della settimana - Pro Patria al Consorzio SGAI: finisce l'era Testa

21.11.2021 00:00 di Marco Pieracci   vedi letture
Il fatto della settimana - Pro Patria al Consorzio SGAI: finisce l'era Testa
TMW/TuttoC.com
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Dopo cinque anni e mezzo la Pro Patria volta pagina: venerdì è stato perfezionato il cambio di proprietà del quale si stava vociferando ormai da qualche giorno. Le quote di maggioranza del club sono state trasferite al Consorzio SGAI, azienda italiana che offre soluzioni tecnologiche green nel settore delle costruzioni e ristrutturazioni ed è fra le prime 10 aziende Italiane che opera nel settore Ecobonus e Sismabonus. Finisce l'era di Patrizia Testa, alla guida della società dal maggio 2016 per un quinquennio ricco di soddisfazioni sul piano dei risultati: a lei va il merito di aver riportato i tigrotti tra i professionisti, oltre a tre playoff centrati, col fiore all'occhiello rappresentato dal quinto posto nella regular season dell'ultima stagione. La Testa resterà comunque nella veste di presidente onorario, collaborando con la nuova proprietà: "Non saluto la Pro Patria - ha detto a varesenews.it - resterò sul campo al fianco della nuova proprietà per far sì che innanzitutto possa prendere possesso con estrema serietà di ciò che è stato fatto e delle dinamiche costruite in questi anni. La volontà sarà quella di portare avanti un discorso tecnico-sportivo e una crescita in tutti gli ambiti cercando di superare quelle che sono state delle mie mancanze, che non sono state volontarie. Ero infatti da sola. ll nuovo gruppo (la cordata Sgai) si pone per dare un’ulteriore disponibilità alla Pro Patria e aiutarla nella crescita delle strutture, del personale e del settore giovanile, che meriterebbe di essere tutelato come lo è stato la prima squadra in questi anni". Per la prossima settimana è stata indetta una conferenza stampa che darà modo al nuovo presidente, Domenico Citarella, di presentarsi alla città  e illustrare nei dettagli il suo progetto: "Continueremo a gestire la società in continuità con il grande lavoro della Signora Testa, portando nuova linfa alla squadra e alla comunità" le sue prime parole.