IN ATTESA DI CODA IL MONZA TESSERA MOROSINI (PER I PROSSIMI 4 ANNI). OTTIMO GIOCATORE PER LA SERIE C, MA UN AZZARDO PER LA SERIE B. QUAL È IL SENSO DI QUESTO ACQUISTO?

08.01.2020 00:00 di Tommaso Maschio   Vedi letture
IN ATTESA DI CODA IL MONZA TESSERA MOROSINI (PER I PROSSIMI 4 ANNI). OTTIMO GIOCATORE PER LA SERIE C, MA UN AZZARDO PER LA SERIE B. QUAL È IL SENSO DI QUESTO ACQUISTO?

Quando domini il tuo girone (+10 sulla seconda, +13 sulla terza) e sei – a detta di tutti gli addetti ai lavori – una corazzata con alternative di primo livello in ogni ruolo nel mercato di riparazione hai ben poco da fare. Puoi restare fermo continuando a dominare e chiudere al più presto il discorso promozione. Puoi cedere gli scontenti, se ce ne fossero, rimpiazzandoli magari con giovani prospetti da far crescere in modo che ti tornino utili. Oppure puoi iniziare a programmare la prossima stagione in una serie superiore acquistando giocatori di categoria superiore in modo da arrivare all'estate con i lavori già avanzati e non dover ricostruire una squadra da capo o quasi. Gli acquisti di Nicola Rauti (ufficiale) e Andrea Coda (ancora da ufficializzare) da parte del Monza in questi primi giorni di gennaio vanno nelle ultime due direzioni. Ma a questi due, nella giornata di ieri, si è aggiunto un terzo calciatore come Tommaso Morosini. E qui una domanda sorge spontanea. A che pro prendere un fantasista classe '91 che non ha praticamente mai calcato i campi della Serie B?

Nulla contro il giocatore ovviamente, che ha qualità indubbie anche se è forse emerso un po' tardi rispetto a quanto ci si attendeva. Un ragazzo che ha avuto il coraggio di scendere in Serie D per rilanciarsi dopo un paio di annate non brillanti fra Catanzaro e Savona, fino a diventare in questa prima parte di stagione uno dei protagonisti del Girone B di Serie C scoprendosi anche bomber con 12 reti in 22 presenze (a cui si aggiungono 5 assist). Ma pur sempre un calciatore che ha assaporato la Serie B una sola volta in carriera e ormai sette anni fa (stagione 2012-13 con l'Ascoli).

Può un giocatore con questo curriculum rappresentare il primo colpo per la Serie B? Perché il quadriennale che ha sottoscritto Morosini fa intendere che il suo acquisto non è solo per chiudere la corsa alla Serie B, ma anche un tassello per le prossime stagioni. Si tratta di un azzardo, che magari si rivelerà vincente (e nel caso sono pronto a fare mea culpa), di una scommessa importante (500mila euro per il cartellino, 600 mila euro più bonus di contratto le cifre) anche per un club ricco e solido come quello brianzolo, di cui però mi sfugge il senso.