La paura, per ora, è passata. La Sambenedettese è salva grazie a Roberto Renzi. Ma chi sono i suoi soci? E Kim rientrerà dalla finestra? La piazza merita chiarezza

26.05.2021 00:25 di Tommaso Maschio   Vedi letture
La paura, per ora, è passata. La Sambenedettese è salva grazie a Roberto Renzi. Ma chi sono i suoi soci? E Kim rientrerà dalla finestra? La piazza merita chiarezza
TMW/TuttoC.com

In casa Sambenedettese la paura sembra essere alle spalle, così come i problemi societari che hanno condizionato gli ultimi mesi. Roberto Renzi ha infatti acquistato la società all'asta sborsando 540mila euro e da giovedì dovrebbe diventarne anche il proprietario a tutti gli effetti. Lo ha fatto battendo di un soffio un'altra cordata capitanata dal coreano Kim Dae Jung, ex socio di Serafino, che era arrivato supportato dal capitano Maxi Lopez. La Samb è quindi salva anche se i prossimi quindici giorni saranno decisivi per scongiurare ogni pericolo, sistemare i debiti (che si aggirano sui due milioni di euro) e presentare la fideiussione necessaria all'iscrizione al prossimo campionato. “Farò parlare i fatti”, ha detto Renzi nella giornata appena passata, ed è quello che tutti – a San Benedetto del Tronto e non solo – sperano, perché di proprietari che parlano molto, promettono e non mantengono se ne sono visti fin troppi in questi anni e sarebbe il caso di evitare di ritrovarcene nuovamente fra i piedi.

Qualche punto da chiarire sulla nuova proprietà ovviamente c'è. Innanzitutto chi sono i socio che accompagnano Renzi in questa avventura. In una delle varie interviste rilasciare in queste ore l'immobiliarista romano ha spiegato di essere affiancato da imprenditori statunitensi che hanno la propria sede a Roma, facendo anche intendere che la Samb possa entrare in orbita giallorossa. Una notizia tutta da verificare anche perché nell'intervista in questione (a Rivieraoggi) il neo patron è stato piuttosto elusivo nelle proprie risposte, quasi a voler depistare sui reali soci che lo dovrebbero accompagnare in questa nuova avventura. Inoltre, se davvero ci fossero uomini vicini alla Roma, non si capirebbe il perché dell'apertura al rivale Kim in ottica di una futura collaborazione fra i due gruppi. E anche qui bisognerà capire in che modo e con quali tempi eventualmente.

Dubbi che si spera vengano spazzati via nella conferenza stampa di insediamento che avrà probabilmente luogo dopo l'atto notarile che certificherà l'acquisto del club da parte di Renzi. In quell'occasione, oltre a illustrare i piani per risanare la Samb e per il futuro della squadra, ci aspettiamo anche che vengano presentati i soci che accompagneranno il nuovo proprietario in quest'avventura. Dopo un anno terribile, anche se sportivamente positivo, la gente di San Benedetto e tutta la Serie C merita la massima chiarezza.