La Puglia che sorride. Il Tacco dello Stivale domina il Girone C in questo avvio di campionato

28.09.2021 00:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    vedi letture
La Puglia che sorride. Il Tacco dello Stivale domina il Girone C in questo avvio di campionato

A guardare solo le prime posizioni della classifica, sembra che il campionato di Serie C sia un affare esclusivo della Puglia. Nelle prime quattro posizioni infatti ci sono altrettante squadre del cosiddetto tacco dello stivale italico. Nonostante il pareggio interno con la Paganese, il Bari di Mignani mantiene la prima posizione e il risultato di certo non fa scomporre più di tanto la piazza, anche perché gli azzurrostellati sono tra le più in forma del momento. Ma, in un certo senso, a sorprendere sono le tre subito dietro. 

Al secondo posto infatti troviamo Taranto e Monopoli. I biancoverdi sono stati scalzati a causa del primo KO del torneo, quello di Francavilla - dei biancazzurri parleremo tra poco - ma si conferma la bontà di un progetto solido, che può riportare il Gabbiano tra le protagoniste del torneo, dopo il terzo posto del 2020. 

Ma sono sicuramente gli ionici la sorpresa del raggruppamento. La squadra di mister Laterza è tornata nei professionisti senza timore reverenziale. Pensare che se a Pagani non fosse arrivata la sconfitta in pieno recupero, il Taranto sarebbe ancora imbattuto e sarebbe al primo posto in compagnia del Bari. In particolare le vittorie interne su Palermo e Latina hanno messo sul piatto la personalità di questo gruppo, che gioca innanzitutto per divertirsi, sapendo così di poter tenere testa a qualsiasi avversario. 

In quarta piazza troviamo la già citata Virtus Francavilla di Taurino che al momento non conosce mezze misure: o vince o perde. Ma intanto ha regolato quella che fino all'altro ieri era la capolista, il Monopoli. E soprattutto ha messo in mostra un Pasquale Maiorino che può davvero fare la differenza in questo torneo. 

Al momento le altre due, Foggia e Fidelis Andria, sono un po' attardate, ma hanno le potenzialità per portarsi avanti e rimpolpare il dominio, almeno momentaneo, che la Puglia sta avendo sul Girone C.