Un fondo svizzero vuole un club di Serie C. Cambiano le regole sugli Under in Serie D

07.12.2023 00:00 di Nicolò Schira Twitter:    vedi letture
Un fondo svizzero vuole un club di Serie C. Cambiano le regole sugli Under in Serie D
TMW/TuttoC.com

Un’altra proprietà straniera punta ad affacciarsi in Lega Pro. Un fondo svizzero ha formulato, infatti, nella scorsa settimana un’importante offerta al presidente del Sestri Levante, Stefano Risaliti, prospettando un ambizioso programma quinquennale. Gli elvetici sarebbero pronti - in caso di fumata bianca - a operare già un rafforzamento importante nel mercato di Gennaio. Investimenti già quantificati sui 400mila euro per centrare subito l’obiettivo salvezza e poi stabilizzarsi in Lega Pro, costruendo in parallelo un settore giovanile di alto livello. Il presidente Risaliti ha fatto sapere (tramite un e-mail…) agli emissari del fondo svizzero che il costo del Sestri Levante si aggira intorno agli 1,5 milioni di euro. Una richiesta molto alta e motivata per la storicità della piazza, uno stadio nuovo e all’avanguardia, oltre al parco giocatori presente in organico. Se sull’impianto sportivo non c’è nulla da aggiungere a parte il fatto che lo stadio comunque appartiene al Comune, per quanto riguarda l’organico dei liguri ci sarebbe da discutere. La maggioranza dei calciatori sono in scadenza di contratto e i pochi vincolati (Oliana, Parlati, Furno e Busatti) non è che abbiano, come quasi tutti i calciatori militanti in C, chissà quale valore di mercato. Per quanto la storicità della piazza il tema appare di duplice lettura: il club ha sì una lunga tradizione, ma al tempo stesso è al primo campionato nei professionisti da 70 anni a questa parte. Quindi il Sestri Levante non può valere cifre così elevate che appaiono fuori mercato. Soprattutto quando ci sono società in vendita a cifre molto più basse all’interno della stessa categoria e con uno storico superiore. Ad esempio il Novara. Ecco perché la trattativa appare in stand-by e col fischio di finire su un binario morto, se le richieste rimarranno le attuali. Da non escludere che gli svizzeri ci riprovino per altri club. 

Rivoluzione clamorosa in Serie D. Dalla stagione 2024/25, infatti, gli Under da schierare in campo scenderanno da 4 a 3. Una svolta che riaprirà le porte a tanti elementi cosiddetti over rimasti finora a spasso o costretti ad andare a giocare sottopagati per non restare svincolati. Inoltre verrà rivisitato l’articolo 95 che consentirà a ogni giocatore, rigorosamente a partire dal prossimo campionato, di cambiare 3 società e non più solo 2 durante una stagione, vestendo due maglie differenti. Una svolta che può cambiare a cascata anche le dinamiche di mercato della terza serie…