ESCLUSIVA TLP - Matera, Auteri: "A Venezia hanno perso tutti. L'arbitro..."

27.04.2017 11:00 di Luca Esposito Twitter:   articolo letto 3903 volte
Gaetano Auteri
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Gaetano Auteri

Il Venezia, superando 3-1 il Matera allo stadio "Penzo" nella finale di ritorno di Coppa Italia di Lega Pro, ha ribaltato la sconfitta di 1 a 0 patita all’andata in Basilicata, conquistando così l'ambito trofeo. Gara che lascia qualche strascico polemico a seguito di alcune decisioni arbitrali da rivedere, e che l’allenatore dei lucani Gaetano Auteri, ai microfoni di TuttoLegaPro.com, ha voluto così commentare, ribadendo che a suo avviso l’operato del direttore di gara - il sig. Francesco Fourneau di Roma 1 - è stato determinante sulla partita stessa.

“Secondo me l’arbitro ha fischiato pochissimi falli a nostro favore nella prima mezz’ora, e questo ha permesso agli avversari di venire spesso nella nostra metà campo; la seconda ammonizione di Mattera a mio avviso non c’era nemmeno perché era stato lui ad aver subito un fallo, e la prima ammonizione di Mattera era esagerata perché ha gesticolato verso Fabiano che lo aveva spinto al petto. Poteva esserci anche un rigore su Sartore che era stato stretto da due avversari, e l’arbitro non ha fischiato nulla. Malomo in un’altra occasione ha portato via palla col braccio dalla portata di Negro… Cosa può fare di peggio un arbitro? Non dico che ha vinto il Venezia, e nemmeno che ha perso il Matera, ma ha perso il gioco del calcio. Ha perso anche il designatore, ha perso la Lega Pro che dovrebbe vigilare sul rispetto delle regole…”​.