INTERVISTA TC - AD Como: "Se passa l'Avellino, passiamo anche noi"

13.09.2018 12:50 di Claudia Marrone Twitter:   articolo letto 8178 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
INTERVISTA TC - AD Como: "Se passa l'Avellino, passiamo anche noi"

Altra giornata cruciale per la Serie C, e soprattutto per il Como, che quest'oggi conoscerà il proprio destino, dopo il ricorso presentato al TAR avverso il mancato ripescaggio tra i professionisti. La problematica dei biancazzurri si lega alla fidejussione per l'iscrizione al campionato, che non era stata presentata ma era sostituita da due bonifici di pari importo, metodo però non riconosciuto dalla Federazione.
Ai microfoni di TuttoC.com è intervenuto l'AD dei lombardi Roberto Felleca.

Che aria si respira in casa Como?
"C'è tanta attenzione intorno al caso, io sono molto stanco ma spero in un bel regalo da parte del TAR affinché sia completato il lavoro di questi mesi: qualcosa abbiamo sbagliato anche noi, ma non da meritare l'esclusione della Serie C. Personalmente conto nella buona fede dei giudici, spero si guardi con attenzione alla nostra pratica, perché siamo gli unici che hanno messo i soldi veri: non stiamo parlando di gente farlocca e soldi rubati. Per onorare lo sport italiano, e lo dico senza autocelebrazione, servirebbero centinaia di persone come noi che investono nel calcio, e trasversalmente nel nome dello sport, soldi puliti. Io voglio fare un bel regalo ai tifosi".

Le sensazioni sono quindi positive?
"Io posso solo dire che qui al TAR, presente come noi, c'è l'Avellino. E le situazioni in sostanza si legano, se passano loro in Serie B, anche noi passiamo in C. Attendiamo la serata".