INTERVISTA TC - Cesarini: "Voglio portare il Piacenza più in alto possibile"

05.09.2022 16:00 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Cesarini: "Voglio portare il Piacenza più in alto possibile"
TMW/TuttoC.com

Non ha preso parte alla prima partita del Piacenza persa contro la Pergolettese ma Alessandro Cesarini è carico per questa nuova stagione. Ai microfoni di TuttoC.com ha parlato il capitano dei biancorossi riguardo questo inizio di campionato e l'obiettivo finale.

Come giudichi questo inizio di campionato?
"Sicuramente ci aspettavamo e speravamo in un inizio migliore visto la qualità e l’intensità mostrata in questo mese e mezzo di ritiro, purtroppo usciamo con una sconfitta dalla prima giornata ma siamo consapevoli della forza di questo gruppo e vogliosi di riprenderci questi punti già a partire dalle prossime partite".

Quanta voglia avevi di ricominciare?
"C’è tanta voglia di tornare in campo, per me inizia la terza stagione col Piacenza e non vedo l’ora di ritrovare le sensazioni e le emozioni che si provano al Garilli".

Inizio tardivo per mille problemi.
"Purtroppo questo slittamento non ci ha permesso di fare un rodaggio come previsto con la Coppa Italia, la preparazione è durata di più e l’attesa è stata un po’ snervante anche se ci ha permesso di lavorare tanto e bene. Magari ci tornerà utile in futuro".

Che Piacenza sarà?
"Una squadra che riparte da uno zoccolo duro di giocatori della passata stagione e da tanti ragazzi nuovi, un bel mix di giovani ed esperti, una squadra coraggiosa, che vuole stupire e confermare la crescita delle ultime due stagioni l’obbiettivo è quello di rendere i tifosi orgogliosi di noi e farli divertire".

Che idea ti sei fatto del nuovo mister?
"Il mister è nuovo ma in questo ritiro ci ha dimostrato tutte le sue qualità in campo e fuori e noi ci siamo messi a sua disposizioneper apprendere tutte le novità che ha portato, lui e il suo staff curano ogni dettaglio senza lasciare niente al caso. Speriamo di iniziare subito a raccogliere i frutti di tutto questo lavoro".

Che partita sarà la prossima?
"Sabato sara’ l’esordio davanti ai nostri tifosi nel nostro stadio e per noi è già una partita fondamentale, l’obiettivo è quello di vincere e alimentare l’entusiasmo che squadra società e tifosi hanno in comune. Sarà una partita difficile la Virtus Verona e’ una realtà importante ormai della Serie C, ha giocatori forti e dovremo affrontarla con grande rispetto e attenzione a tutti i dettagli che possono fare la differenza".

Il tuo obiettivo personale?
"Vengo da una stagione positiva che mi ha portato in doppia cifra e a raggiungere i 100 gol nei professionisti. Spero di confermarmi su questi livelli con l’obbiettivo primario di onorare questa maglia storica e la fascia di capitano cercando di mettermi a disposizione dei miei compagni e portare il Piacenza più in alto possibile".