INTERVISTA TC - Cicchetti: "Tardiva la retromarcia sulle liste"

07.10.2020 15:30 di Marco Pieracci   Vedi letture
INTERVISTA TC - Cicchetti: "Tardiva la retromarcia sulle liste"

Per commentare la sessione di calciomercato da poco conclusa (Bisceglie e Foggia godranno di una deroga fino al 12 ottobre) i microfoni di TuttoC.com hanno raggiunto l'agente FIFA Gianfranco Cicchetti.

Che calciomercato è stato in Serie C?
"Un calciomercato inedito, per via di una congiuntura economica evidente, delle date posticipate e della presenza delle liste chiuse. E' stata una sessione particolare, lunghissima e agonizzante nella prima parte, decisamente frizzante negli ultimi giorni, come d'altronde ci si attendeva". 

Come giudica la retromarcia sulle liste?
"Decisione giusta e doverosa ma a mio avviso troppo tardiva, a pochissimi giorni dalla chiusura dei trasferimenti. Sono stati almeno salvaguardati un centinaio di posti di lavoro, qualche esubero di troppo e dato ancora un senso al mercato degli svincolati. E' stato salvato il salvabile". 

Quali sono stati i colpi più importanti?
"Se ci riferiamo agli ultimi giorni direi senza dubbio Evacuo e Curiale al Catanzaro, Citro e Montalto al Bari, Fella ad Avellino, Cernigoi alla Juve Stabia, Litteri alla Triestina, Raicevic alla Ternana, Rosseti al Como e Lanini al Novara". 

Chi vede come favorite dei tre gironi?
"Livorno e Alessandria nel girone A, con Lecco e Novara possibili outsider; Perugia, Padova e Modena nel girone B, con Carrarese e Feralpi outsider; Bari, Catanzaro e Ternana nel girone C, con Palermo e Avellino pronte a inserirsi".