INTERVISTA TC - Colombo: "Colpito da Renate e Cesena. Il Covid ha il suo peso"

26.12.2020 13:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Colombo: "Colpito da Renate e Cesena. Il Covid ha il suo peso"

Alberto Colombo, ex allenatore tra le altre di Arzignano, Alessandria e Sudtirol, ha parlato a TuttoC dell’anno che finisce e del campionato di Serie C: “Un anno difficile per tutto quello che sta succedendo nel mondo. Ne risentono tutti, e anche il calcio ne risente. Vediamo alcune situazioni al limite del surreale, tenendo presente le difficoltà del caso è emblematica la partita Casertana-Viterbese”.

A tal proposito, cosa pensa di quella vicenda?

“È difficile trovare il regolamento più corretto, magari da questi episodi e dalle casistiche si possono trarre utili insegnamenti. Chiaramente parliamo di un evento estremo, spero che da queste situazioni si traggano insegnamenti per far sì che non succeda più. Del resto, in Serie A abbiamo visto come la sentenza di Juve-Napoli possa fare giurisprudenza, affinché certe partite non vengano disputate ma possano essere poi giocate in un secondo momento”.

Le classifiche dei tre gironi sono veritiere per quanto visto in campo?

“Difficile dirlo. Ci sono squadre che stanno facendo bene e meritano la rispettiva posizione. Però è chiaro che la pandemia abbia il suo peso sulle squadre che hanno avuto più casi, non soltanto per le partite ma anche sugli allenamenti”.

Qual è la sorpresa?

“Diciamo il Renate. Anche se non è una sorpresa considerando la società e quello che stava facendo negli ultimi anni. Visto il distacco, però, lo diventa: parliamo di un club serio, con un direttore sportivo valido e un allenatore altrettanto capace. Sono sicuro che farà tanta strada. In più ha formato un gruppo che stava facendo bene. Diciamo che sta facendo oltre ogni più rosea aspettativa”.

Negli altri gironi?

“Nel girone B mi sta sorprendendo il Cesena, che sta facendo ottimi risultati. Anche qui, sicuramente ha tutto per fare bene, ma sta andando oltre le aspettative. Per quanto riguarda il girone C, se parliamo di sorprese diciamo che tutti stanno rispettando quelle che erano le premesse. Ci sono molte squadre che stanno facendo bene, diventa difficile fare un nome perché è un girone complicato”.

Cosa augura ai tifosi per Natale?
“Di passarlo il più serenamente possibile, sperando che sia un’eccezione e che i prossimi siano simili a quelli passati”.