INTERVISTA TC - Ds Gozzano: "Mercato? Stiamo pensando all'attacco"

23.01.2020 21:10 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Ds Gozzano: "Mercato? Stiamo pensando all'attacco"

Un nuovo mister in pieno mercato e con un turno infrasettimanale di mezzo. Giorni delicati quelli che sta vivendo il Gozzano, in piena bagarre salvezza nel Girone A. TuttoC.com ha intervistato in esclusiva il direttore sportivo dei piemontesi, Alex Casella.

Ultima settimana di mercato: cosa dobbiamo attenderci?
"Stiamo lavorando per vedere se si può migliorare una rosa già competitiva. La classifica è delicata ma è giusto ricordare che abbiamo lasciato diversi punti per strada. Nel frattempo è arrivato Figliomeni in difesa: ha aumentato esperienza e personalità a una squadra che comunque concedeva poco. Adesso stiamo pensando all'attacco: vedremo se ci sarà la possibilità di rinforzarlo perché numericamente ci farebbe comodo una punta in più, vista anche l'uscita di Fasolo: era giusto dargli la possibilità di giocare, da noi era chiuso. Però il mercato di gennaio è difficile di suo e quest'anno lo è ancora di più, dal momento che tantissimi club sono alla ricerca di attaccanti".

Via Sassarini, dentro Soda, "usato sicuro".
"L'esonero è figlio della mancanza di risultati. Nelle ultime sei partite avevamo fatto 4 punti, perdendo due scontri importanti. La società ha voluto cambiare per provare a dare uno scossone alla squadra. Con David c'era un rapporto ottimo ed è un mister che stimo. Ma purtroppo gli allenatori sono quelli che pagano per primi in situazioni di stallo o negative. È tornato Soda, conosce l'ambiente e diversi giocatori: l'ambientamento per lui è molto più semplice, visto che un anno fa era con noi".

Ieri il ko con l'Alessandria.
"Prima della partita, sulla carta, si poteva perdere. A fine partita resta il rammarico perché i ragazzi hanno messo in campo un'ottima prestazione, creando 5 occasioni nitide per far gol. Ho visto la grinta e la voglia che servono. Hanno dimostrato di essere vivi e di avere qualità, altrimenti contro un gran team come l'Alessandria non crei così tanto. Sul gol subito mea culpa generale: sulla punizione si poteva fare tutti meglio. Complimenti anche al mister per la preparazione della partita. Ma adesso siamo già concentrati sulla prossima".