INTERVISTA TC - Ds Reggina: "In 5 via, 3-4 in arrivo. Cerchiamo la punta"

24.07.2019 17:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - Ds Reggina: "In 5 via, 3-4 in arrivo. Cerchiamo la punta"

Grand Hotel Reggina. Tante le entrate di valore per il club amaranto. E tante le uscite, altrettanto di valore, che si concretizzeranno nelle prossime settimane se non addirittura nei prossimi giorni. TuttoC.com ha parlato del mercato dei calabresi con il direttore sportivo degli stessi, Massimo Taibi.

Partiamo dai cinque calciatori in uscita: Baclet, Strambelli, Ungaro, Mastrippolito e De Falco. Nomi di un certo peso.
"Di solito far andare via giocatori non è facile perché non hai mai molte richieste. Qui, invece, parliamo di bravi giocatori e bravi ragazzi, fuori dai nostri piani solo per scelte tecniche. Per questo ci sono molti club su di loro". 

Andiamo con ordine, cominciando da Baclet. 
"Ci sono tre club di Lega Pro che lo vogliono, l'ultimo mi ha contattato poco fa. Ho sentito in giro che avrei proposto una risoluzione con il pagamento del 30% dell'ingaggio. Non sono così stupido da proporre una cosa del genere a un giocatore così importante. Ci sarà ovviamente un incentivo all'esodo per accompagnarlo in un altro club ma certamente non risoluzioni di quel tipo. E sono sicuro che ovunque andrà farà molto bene: a Reggio, purtroppo, non è mai stato messo nelle condizioni di esprimere le proprie potenzialità.".

Strambelli?
"Ha fatto molto bene ed è un gran giocatore ma il 3-5-2 lo penalizza a livello tattico. C'è grande stima nei suoi confronti anche da parte  del mister ma bisogna fare delle scelte che possano essere felici per entrambe le parti".

De Falco?
"Domani ho l'incontro con una squadra che me lo sta chiedendo in maniera importante. Potrebbero dunque esserci novità a breve".

Mastrippolito e Ungaro?
"Il primo a giorni dovrebbe salutarci, riguardo al secondo stiamo trattando col suo procuratore a Milano".

Il presidente ha richiesto un grande attaccante. 
"Abbiam bisogno di una punta che possa garantire la doppia cifra, che quindi conosca il girone e sappia come affrontarlo. Di gente che può segnare 15 gol nel Girone C non ce n'è molta ma ci stiamo lavorando. Senza dimenticare che lì davanti abbiam preso Corazza, Reginaldo, Doumbia e poi c'è Bellomo, il giocatore più forte della categoria".

Cosa manca a questa Reggina, punta esclusa?
"Un esterno e un difensore centrale. Poi vedremo se arriverà anche un altro esterno. Identikit? Cerchiamo giocatori che conoscono la categoria per darci sin da subito una grande mano".

Con la corazzata Bari l'obiettivo diventa il secondo posto?
"I pugliesi, per quanto stanno spendendo, teoricamente dovrebbero disputare un campionato a sé. Poi ci sono Catania, Catanzaro, Ternana e Teramo che lotteranno con noi arrivare il più in alto possibile. Noi vogliamo disputare un campionato di vertice, poi quale sarà la classifica lo dirà il campo. Il sogno di tutti, ovviamente, è di arrivare in testa. Però ci sono anche avversarie di primissimo livello".