INTERVISTA TC - Ds V.Francavilla: "Campionato difficile. Perez? Nessuna offerta"

17.09.2020 16:00 di Antonino Sergi   Vedi letture
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
INTERVISTA TC - Ds V.Francavilla: "Campionato difficile. Perez? Nessuna offerta"

La Virtus Francavilla si appresta a giocare il suo quinto campionato consecutivo in Serie C, i pugliesi sono ormai una realtà del girone meridionale della terza serie. Ai microfoni di TuttoC.com è intervenuto il direttore sportivo Mariano Fernandez per analizzare il mercato ed i calendari stilati nella giornata di ieri.

Direttore un campionato che inizia subito in salita, alla prima ospiterete il Bari.
"No in salita no, è chiaro che sarà un campionato complicato e bello da giocare. Prima o poi dobbiamo confrontarci con tutti, possiamo cominciare il campionato in casa e per noi è un piacere confrontarci contro una realtà come il Bari che punta a vincere il campionato. Mi dispiace non avere a disposizione il nostro pubblico, cercheremo comunque di partite bene".

Confermato il direttore e l'allenatore praticamente subito, qual'è l'obiettivo di questa stagione?
"L'obiettivo è la salvezza come sempre, ovviamente portiamo avanti questo progetto da anni con il presidente e il mister. Vogliamo migliorarci sempre e fare bene provando a toglierci delle soddisfazioni".

Il mercato è entrato nel vivo, ci dobbiamo aspettare qualche altro movimento?
"Arriveranno altri due calciatori per completare la rosa, stiamo facendo alcune valutazioni. Con calma andremo a definirli in questi giorni".

Sirene dalla Calabria parlano di un interesse del Catanzaro per il vostro Leonardo Perez.
"Leonardo veniva da tanti campionati difficili, è stato voluto fortemente da noi e l'abbiamo messo a suo agio sia a livello tecnico che umano. Ha fatto un grandissimo campionato, è chiaro che è un calciatore importante per noi e lui ci ha dato tanto. E' un calciatore nostro, fin qui non c'è stata alcuna offerta".

Più complicato questo campionato o quello dello scorso anno?
"L'anno scorso è stato un campionato difficile, lo stesso lo sarà quest'anno forse anche di più. Alla fine conta quello che si fa in campo, siamo contenti di cominciare questo emozionante campionato. Abbiamo un gruppo di ragazzi che lavorano molto bene insieme e speriamo di partire bene e disputare un altra grande stagione".

Cosa ne pensa del possibile sciopero?
"Dispiace, avranno le loro motivazioni e spero che si possa risolvere tutto prima del 27 così da iniziare normalmente il campionato".