INTERVISTA TC - DS Vibonese: "Ci rafforzeremo con altri otto elementi"

16.07.2019 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - DS Vibonese: "Ci rafforzeremo con altri otto elementi"

La Vibonese ha scelto Giacomo Modica come nuovo allenatore e ora, dopo i primi acquisti e le conferme, continua a lavorare per definire la rosa che affronterà la prossima stagione. TuttoC.com ha fatto il punto sul mercato dei rossoblu con il direttore sportivo Simone Lo Schiavo

Parlando di mercato, partiamo dalle conferme, in particolare quelle di Bubas e Mengoni.
"Due giocatori a Vibo Valentia ormai da diversi anni. Abbiamo deciso di puntare ancora su di loro perché hanno sposato il nostro rinnovato progetto basato sulla valorizzazione dei giovani e sul gioco proposito e offensivo di mister Modica. Siamo contenti che siano rimasti con noi". 

Conferme definite quindi?
"Sì, ci sono dei ragazzi che nella scorsa stagione avevano stipulato un contratto biennale, tra cui anche Silvestri che è stato ceduto al Potenza perché ha espresso il desiderio di provare una nuova esperienza. Abbiamo già un patrimonio di giocatori già contrattualizzati, sono dodici elementi in tutto, un'ottima base dalla quale ripartire".

A proposito di Silvestri, una partenza importante, state lavorando per sostituirlo?
"Innanzitutto mi sento di ringraziare Luigi perché è un ragazzo d'oro che ha sempre dato il massimo per la Vibonese. Il club è venuto incontro alle sue esigenze anche per una forma di riconoscimento. Tra l'altro l'abbiamo ceduto al Potenza, una società amica, con la quale c'è un bel rapporto di collaborazione. Chiaramente verrà adeguatamente sostituito, ci rafforzeremo. In generale arriveranno tre difensori, tre centrocampisti, un attaccante e un portiere. Poi valuteremo in base alle cessioni altri nuovi ingressi". 

A proposito di volti nuovi, sono arrivati Bernardotto, Napolitano e Prezzabile.
"Seguivamo tutti e tre da oltre un anno. Sono stato acquisti mirati. La Vibonese non può partecipare ad aste per questioni di budget. Dobbiamo anticipare per forza la concorrenza e questi sono acquisti chiusi mesi fa. Volevamo fortemente giovani brillanti e se avessimo aspettato giugno ce li avrebbero potuti soffiare. Abbiamo giocato d'anticipo e siamo contenti siano arrivati a Vibo". 

Che Girone C sarà quello della prossima stagione?
"Sarà sicuramente un girone competitivo, non che quello che abbiamo visto l'anno scorso non lo fosse. Ma lo sarà ancora di più. Bari, Catania, Catanzaro, Reggina ed altre faranno un campionato a parte. Dovessero inserire anche Teramo e Ternana l'asticella si alzerà ancora di più. Noi dobbiamo comunque pensare solo alla salvezza, non possiamo permetterci programmi diversi e non aderenti alla realtà. Non sarà facile, il nostro sarà un campionato di lotta".