INTERVISTA TC - Ds Vibonese: "In questa situazione è impossibile giocare"

07.01.2022 21:00 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Ds Vibonese: "In questa situazione è impossibile giocare"
TMW/TuttoC.com

Covid e mercato, questi gli argomenti trattati da Luigi Condò, direttore sportivo della Vibonese, ai microfoni di TuttoC.com nel giorno in cui è stata rinviata anche la terza giornata del campionato di Serie C.

Giusto rinviare il campionato?
"E' giusto il rinvio, è un momento pesanti dal punto di vista dei contagi e non ti consente di giocare. Ci sono un sacco di casi di Covid in ogni società, è anche vero che ci saranno tante gare ravvicinate e il campionato comunque sarà falsato. La realtà è che adesso non si può fare calcio, in questa situazione è impossibile giocare".

Si può adottare la regola dei tredici calciatori disponibili?
"Le squadre devono giocare con l'organico al completo esclusi gli infortuni, aspettiamo un attimo e vedere a che punto saremo tra dieci giorni e poi capire da lì cosa fare in futuro. Il fatto dei tredici giocatori è un calcio diverso ed un campionato falsato".

Il mercato risente del Covid?
"Si, ma non solo adesso perché questa pandemia ha cambiato tante cose. Il calcio è una conseguenza dell'imprenditoria e sta pagando questa situazione e ne avremo ancora per un bel po' di anni. Anche questo sarà un mercato povero. La maggior parte delle società hanno la lista piena e si fa fatica a cedere e prendere i giocatori".

Voi come vi muoverete?
"Stiamo valutando diverse cose, è un mercato in cui devi sperare di prendere il giocatore forte che ti possa dare una mano per mantenere la categoria. Abbiamo degli obiettivi, non sono facili visti i tempi. Se giocavamo si acceleravano i tempi".