INTERVISTA TC - Foggia, Corda: "Bari favorito: ha speso molto più di noi"

10.05.2021 15:00 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
INTERVISTA TC - Foggia, Corda: "Bari favorito: ha speso molto più di noi"

Ieri l'impresa, ora il derby. Il Foggia, battendo a domicilio il Catania, si è regalato un viaggio a Bari. TuttoC.com ha intervistato Ninni Corda, responsabile dell'area tecnica rossonera, per analizzare i playoff dei satanelli.

Vincere al Massimino non capita tutti i giorni.
"Vincere in casa loro, contro una squadra che aveva due risultati su tre e che ha speso almeno cinque volte quello che abbiam speso noi, è stata una vera e propria impresa. Merito dei ragazzi e dello staff, stanno dimostrando continuamente grande forza, voglia e convinzione. E son felice che Ghirelli e Vulpis mi abbiano chiamato per farci i complimenti. Ci tengo, inoltre, a dedicare il successo ai tifosi, che hanno sofferto la lontananza dallo stadio, e ad Anelli che si è rotto il crociato. Voleva esserci ieri ma aveva la riabilitazione in corso. È stato uno dei protagonisti principali in questi due anni, si sarebbe meritato di partecipare a questi playoff".

Adesso vi tocca andare a Bari a vincere...
"L'unica cosa che dovevamo fare per forza era la promozione in Serie C. Ci siamo riusciti l'anno scorso con un memorabile miracolo. Quest'anno siamo partiti all'ultimo momento, con due cambi d'allenatore e un terzo tecnico chiamato a stagione in corso. Abbiam già fatto tanto, tantissimo. Di sicuro non vogliamo mollare ma dobbiamo ricordare che i favoriti sono loro: hanno due risultati su tre e hanno speso ancora più del Catania".

Eppure i galletti non sono riusciti a ottenere la promozione diretta.
"Non mi piace mettere il becco nelle situazioni altrui. Credo però che solo il presidente e i tifosi non siano responsabili della situazione in corso, il resto non è stato gestito nella maniera migliore. Resta il fatto che i baresi hanno un organico straordinario. Pensiamo, piuttosto, a dar modo alla Puglia di essere protagonista nel calcio che conta. Le due principali piazze, oltre al Lecce, si scontreranno in un derby che in città si sente tantissimo".

Tornando al Catania: doppietta di Baldè. Da "fratello di" a protagonista.
"Un mesetto fa gli ho detto di togliersi questo 'vestito' del fratello, un giocatore straordinario che fa grandi cose in A. Lui ha grandi potenzialità e può togliersi grandi soddisfazioni. Ha tutto per fare molto bene, ieri è stato un protagonista straordinario".

Il tecnico etneo Baldini ha detto che meritavano di passare in vantaggio.
"Io so solo che abbiamo meritato la vittoria, ognuno merita quello che ha. Il risultato esiste per quello: bisogna accettarlo. Fumagalli è stato bravo a far la differenza e gli altri sono stati altrettanto bravi a capitalizzare le occasioni create. Anche se ne abbiam sbagliate diverse. Se poi abbiam dalla nostra il portiere più forte di tutta la C insieme a Frattali, nostro prossimo avversario, credo che sia un merito e non un demerito".

Il terzo tecnico è stato quello giusto: Marchionni uomo in più di questo Foggia.
"Tutte le componenti hanno svolto un ottimo lavoro, compreso lui. È stato lungimirante ad accettare questa sfida al contrario di chi ha preferito cambiare strada, sbagliando. Mi ha ringraziato per averlo sempre appoggiato e colgo l'occasione di ringraziarlo anch'io per quanto di buono sta facendo".

Il match col Bari è stato rinviato: non più il 12 ma il 19. Una settimana in più per prepararvi.
"Cambia poco. Magari ti aiuta dal punto di vista fisico a recuperare energie ma dopo una vittoria come quella di Catania hai un grande entusiasmo e vorresti rigiocare dopo un attimo. Quindi ci sono pro e contro. Di certo accettiamo le decisioni della Lega che sta combattendo anche a livello organizzativo contro il Covid".

In chiusura: cosa farà adesso Corda?
"Vuole andare a Bari per viversela nel miglior modo possibile. Vivo di presente, con la proprietà ci siam detti che ci siederemo a un tavolo a fine stagione. Io vorrei rimanere a Foggia: sono stati due anni durissimi ma pieni di gioia dal punto di vista dei risultati. E speriamo che non sia ancora finita".