INTERVISTA TC - Langella: "Il Palermo potrà puntare a vincere"

03.10.2020 07:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Langella: "Il Palermo potrà puntare a vincere"

Giovanni Langella, attualmente senza squadra dopo l'ultima esperienza da vice sulla panchina della Fidelis Andria, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com: il tecnico di Nocera Inferiore, a caccia di una nuova avventura magari nel campionato di terza serie, ha spaziato su diversi temi, dalla Lucchese al Potenza, passando per l'incredibile situazione che si sta vivendo a Trapani.

Partiamo dalla Lucchese. E' tornato in rossonero Marco De Vito, sarà l'arma in più?
"Sono contento perché è un ragazzo serio e sempre disponibile con tutti. E' stato uno degli artefici di una stagione straordinaria qualche anno fa, a livello umano e fisico è un grande uomo. Ha un ottimo rapporto con la piazza di Lucca, spero possa dare qualcosa in più sotto l'aspetto del senso di appartenenza che ai giorni nostri non tutti i giocatori hanno. E' professionale e potrà dare una mano per la salvezza"

Un suo commento su ciò che sta accadendo a Trapani? Perché accade sempre qualcosa di simile ogni anno?
"Finché non si taglieranno i costi, con la famosa defiscalizzazione di cui tutti parlano, purtroppo ci saranno sempre casi di questo genere. La C è un campionato insostenibile, è un vero peccato perché ora stiamo parlando di una grande piazza come Trapani e anni fa ci sono passate anche Lucchese e Bari: tirando la corda, alla lunga certi costi non si riescono più a sostenere. C'è da rivedere tutto il sistema, le società fanno troppa fatica ad andare avanti"

Cosa c'è da aspettarsi dal Potenza?
"Hanno fatto due anni al di sopra delle aspettative con Raffaele, adesso hanno un allenatore altrettanto importante come Somma e sicuramente faranno bene: quest'anno ci sarà l'incognita del pubblico ma quella di Potenza rimarrà comunque una piazza molto calda, lì si vive di calcio per 365 giorni all'anno. Possono far bene anche quest'anno nonostante i tanti cambi, potrebbero perdere qualcosa vista la ricostruzione ma Somma conosce molto bene la categoria"

Adesso i lucani sfideranno il Palermo...
"Il Palermo è partito subito male col Teramo e si è capito che la Serie C è molto diversa dalla D: i giocatori devono capire la nuova realtà al più presto per cercare di mettersi in riga. Con Boscaglia potranno anche puntare a vincere il campionato, ma inizialmente avranno di sicuro qualche difficoltà anche perchè sono partiti in ritardo rispetto alle altre squadre"

Parlando di Cavese, che idea si è fatto per quest'anno?
"L'ho seguita poco, è tornato Modica che anni fa aveva fatto benissimo. Non mi aspettavo il ko iniziale con la Vibonese, devo essere sincero: pensavo sarebbe andata diversamente, ma conoscendo i carichi di lavoro del tecnico sono sicuro che a breve faranno benissimo. I calciatori sanno i metodi dell'allenatore e penso faranno bene. Domenica non potranno giocare con il Bisceglie, una squadra che essendo stata riammessa ha assoluto bisogno di costruirsi da capo: hanno cambiato allenatore, ora staranno fermi e poi saranno costretti a recuperare diverse partite nel giro di pochi giorni. Non è una cosa buona ma non ci sono alternative"

Giovanni Langella oggi: cosa sta facendo? Si sta aggiornando in vista di un possibile rientro?
"Ho difficoltà a guardare le partite dal vivo perché con l'emergenza Covid è complicato andare allo stadio, sto vedendo di aggiornarmi tramite internet perchè vorrei che qualcuno possa scommettere su di me per iniziare un nuovo percorso. Quest'anno sarà un'annata in cui mi confronterò con altre realtà e cercherò di capire cosa fare da grande, sperando si presenti qualche possibilità per dimostrare il mio valore".