INTERVISTA TC - Mutti: "Mi aspettavo un Bari diverso"

16.11.2020 18:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Mutti: "Mi aspettavo un Bari diverso"
TMW/TuttoC.com
© foto di Federico Gaetano

“Mi aspettavo una prova diversa e un Bari più autoritario, la sconfitta interna mi ha sorpreso. La Ternana è una squadra molto attrezzata, forte, non è un girone abbordabile”. Il pensiero è quello dell'esperto tecnico Bortolo Mutti, interpellato da TuttoC.com in merito agli ultimi temi sul Girone C. “Le aspettative e le pressioni sono tante, potrebbe togliere ai ragazzi la leggerezza. Il Bari è una buona squadra - ha proseguito l'allenatore -, bisogna avere la saggezza e la calma per continuare a lavorare come si deve. Momenti come questi sono da mettere in conto, bisogna essere bravi a superarli e migliorarsi”.

Cos’ha in più la Ternana rispetto al Bari?

"È una squadra ben strutturata guidata da un allenatore esperto come Lucarelli, può fare un campionato di vertice e contendersi il titolo. Starei attento anche a Palermo e Catanzaro, è un girone molto complicato".

Il risultato di 1-3 è pesante.

"È un risultato che fa storcere il naso al Bari, la Ternana che ha fatto una partita di grande personalità. Spesso nel calcio sono gli episodi a determinare gli esiti delle partite, non si possono evitare".

Nella costruzione del Bari è stato sbagliato qualcosa?

“Bisogna avere il tempo giusto per far amalgamare e crescere il progetto. In queste situazioni bisogna essere sereni e determinati nel migliorare”.

Adesso il Bari sarà di scena contro la Casertana in trasferta.

“Vengono anche loro da un momento particolare, ma il Bari non può permettersi di sottovalutare l’avversario. Bisogna giocare con autorità e determinazione, al di là di chi si affronta”.

E il suo ex Palermo?

“Ha avuto un inizio di stagione complicato tra assenze causa Covid-19 e rinvii, sono tutte cose che non puoi controllare. Pian pianino ha ripreso il controllo della situazione, sta recuperando giocatori e sta uscendo dall’isolamento sanitario. Ha vinto due partite e ne ha ancora altre da recuperare, si sta rimettendo in carreggiata”.

Il Catania?

“Lo vedo un po' sofferente, è un passo dietro alle altre e bisogna aspettarla”.