INTERVISTA TC - Novara, Rullo: "Regola dei 22 tesserati non aiuta nessuno"

12.08.2020 18:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
INTERVISTA TC - Novara, Rullo: "Regola dei 22 tesserati non aiuta nessuno"

Maurizio Rullo, patron del Novara, guarda già alla prossima stagione. Il numero uno del club piemontese è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com: 

Quale sarà in questa stagione l'obiettivo del Novara?
"Nell'ultimo campionato abbiamo conquistato i playoff, ora vogliamo migliorarci".

Quando è arrivata la decisione di confermare mister Banchieri?
"Avevamo già deciso di confermare l'allenatore prima dei playoff". 

Che tipo di mercato sarà il vostro? 
"Puntiamo a un mercato intelligente e a inserire delle pedine giuste ai posti giusti".

Coronavirus e protocolli, come vede la situazione?
"Speriamo che la tutto migliori. Altrimenti non penso ci possiamo permettere in serie C di continuare a fare i tamponi ogni 4 giorni, sarebbe impossibile per tutte le squadre sostenere questo protocollo".

Si aspettava le mancate iscrizioni di Sicula Leonzio e Campodarsego, oltre che del Siena?
"Purtroppo sì, mi aspettavo che qualche squadra potesse andare in difficoltà specialmente dopo il coronavirus. Molte imprese che sostengono le squadre di calcio sono andate in difficoltà, molte di queste addirittura sono state ferme per quattro mesi e non è sostenibile una cosa del genere per chiunque".

Cosa pensa delle rose a 22 elementi e dei minutaggi dei giovani?
"La regola dei 22 tesserati non aiuta nessuno, bisognerebbe intervenire sulla tassazione per aiutare i club di C non sui tesserati, con questa regola molti giocatori professionisti rimarranno senza contratto, quindi vuol dire altri disoccupati".