INTERVISTA TC - Perinetti: "Bari sembrava dovesse uccidere la C"

01.01.2020 12:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Perinetti: "Bari sembrava dovesse uccidere la C"

Giorgio Perinetti, tra i più esperti direttori sportivi d'Italia, a TuttoC.com ha analizzato la situazione del Bari, suo ex club.

Il 2019 si chiude con un secondo posto per i galletti.
"Eppure sembrava una squadra che potesse uccidere il campionato. Così non è stato perché di fronte hai sempre le avversarie e capitano sempre le sorprese. In questo caso c'è una Reggina che sta facendo una marcia incredibile e, a sorpresa, ha dato 10 punti di distacco ai biancorossi". 

La Reggina ha già vinto?
"No, non si dice mai finché non hai la matematica. Anche perché manca un intero girone di ritorno oltre al calciomercato di gennaio".

Che mercato sarà per il Bari?
"Non è un mistero che i galletti stiano cercando giocatori importanti. Quest'ultimi, se accetteranno di scendere di categoria, renderanno i pugliesi ancora più forti".

Che 2019 è stato per i biancorossi?
"Positivo per la vittoria del campionato di Serie D, non è mai scontato farcela tra i dilettanti se non ci sei abituato. Nella seconda parte di stagione c'è stata qualche difficoltà dovuta anche a un girone molto difficile in C". 

Un augurio ai tifosi del Bari?
"Sono un pezzo della mia vita, gli faccio un grande augurio per un 2020 meraviglioso".

E ai lettori di TuttoC.com?
"Tanti auguri a loro e a tutta la famiglia del calcio".