INTERVISTA TC - Rea: "Vi dico tutto sui miei assistiti. Guccione? È da B"

23.08.2021 23:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Guccione e Rea
TMW/TuttoC.com
Guccione e Rea

Angelo Rea, ex giocatore di Serie A e ora agente sportivo ai microfoni di TuttoC.com ha commentato la situazione dei suoi assistiti e della Lega Pro.

Come vede questa stagione?
"Ci sono tante squadre blasonate in tutti e tre i gironi e sarà un campionato difficile per tutte. Come ogni anno ci saranno sorprese. Non vince sempre chi spende di più".

Nel Girone A ci sarà Filippo Guccione, bomber del Mantova. 
"Filippo penso che sia uno dei più forti attaccanti di tutta la Lega Pro, come dimostrano i 15 gol a referto lo scorso anno. Al Mantova sono pervenute molte offerte da squadre top della categoria ma sono state sempre respinte. Spero e credo che se si dovesse confermare come lo scorso anno molte squadre di B ci faranno sicuramente un pensiero, ormai è maturo per poter far bene anche al piano di sopra. Il direttore Battisti ha costruito una buona squadra con un giusto mix e un mister nuovo per la categoria ma bravo e preparato: la vittoria col Pontedera lo dimostra".

Nel Girone B De Respinis sta cercando la definitiva consacrazione a Pesaro.
"La Vis l’ha voluto fortemente e lui vuole ripagare la fiducia del mister e del direttore. Credo che farà un campionato importante, è un attaccante moderno che sa fare gol e attacca la profondità, cosa rara. Con la fiducia del mister speriamo che possa migliorare i 7 gol della scorsa stagione".

Nel Girone C Venturini è tornato in Lega Pro.
"Sono contento per Andrea: dopo la vittoria del campionato 19/20 a Mantova c'era un accordo per continuare fra i professionisti poi non mantenuto. La scorsa stagione siamo ripartiti da Andria dove è stato uno dei migliori difensori dell’intera categoria. Andrea è rimasto colpito dal calore della gente ed è innamorato di Andria. È stato il primo a sposare il progetto quest’anno. Ha un allenatore che lo stima e che per me è una follia sia arrivato nel professionismo solo quest’anno. Sono convinto che ne sentiremo parlare a livelli importanti. Ringrazio anche il direttore Degli Esposti perché ha voluto il ragazzo fortemente.

Una panoramica sugli altri assistiti?
"Longo ormai è una certezza della categoria, ha fatto un grandissimo campionato a Cesena poi un problema ormai risolto legato ai protocolli COVID l’ha fermato ai play-off. Stiamo aspettando il Cesena perché Leo è stato benissimo e anche il direttore e il mister sono contenti di lui. Blue Mamona in estate è stato prelevato dalla Cremonese che poi lo ha girato in prestito al Fiorenzuola ed è alla prima vera esperienza fra i professionisti dopo l’esordio dello scorso anno alla Vis Pesaro. Grazie al lavoro di mister Tabbiani potrebbe avere la definitiva consacrazione. Tafa al Piacenza ha trovato fiducia di tutta l’area tecnica è sta continuando il percorso di crescita in una piazza importante iniziato lo scorso anno. Ha tutto per fare bene: è un difensore strutturato ma allo stesso tempo bravo con i  piedi e ‘cattivo’ in marcatura. A Campobasso Sbardella ha deciso di restare per giocarsi le sue carte in Lega Pro e per me può confermarsi anche in questa categoria".

Cesena è la città in cui vive. Che pensa dei bianconeri?
"Oltre ad essere la città dove vivo è la squadra che mi ha lanciato nel mondo del calcio e a cui devo tutto. Auguri il meglio a Zebi e a Viali: hanno fatto un gran lavoro lo scorso anno e sicuramente faranno altrettanto quest’anno. A Cesena c'è un 2004 da seguire che sta facendo molto bene che è Berti e ne sentiremo parlare presto..."