INTERVISTA TC - Vetrini: "Grande Monza, Pianese simile a noi"

05.11.2019 21:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
Filippo Vetrini
© foto di Francesco Scarpetti
Filippo Vetrini

Ai microfoni di TuttoC.com parla Fillippo Vetrini, direttore generale del Follonica Gavorrano, club toscano retrocesso due stagioni fa dalla Serie C.

A Gavorrano dopo un lungo inseguimento è arrivato Paolo Indiani...
"C'è stata la possibilità di trovarci otto anni fa, poi non si concretizzò. Volevamo sostituire Pagliuca ma lui andò alla Pistoiese e da noi venne Buso. Da tanto tempo quindi c'era un corteggiamento e ora dopo otto anni è nato questo matrimonio del quale siamo felici. A 65 anni allena con una voglia di 30. Solo con Favarin abbiamo visto applicata la stesso idea di gioco. Non a caso Giovannini, che per me tra i direttori è un grande punto di riferimento, ha fatto insieme a lui le fortune del Pontedera".

A proposito di Favarin, oggi è un giorno triste visto il suo esonero?
"La grandezza del lavoro fatto a Gavorrano è sotto gli occhi di tutti. Ha lasciato un ricordo importante da retrocesso una retrocessione non meritata con tante vicissitudini In quella stagione. L'anno scorso a Lucca ha vissuto una situazione pazzesca e ha ottenuto un obiettivo importante come la salvezza sul campo nonostante la maxi penalizzazione".

In Serie B brilla la stella di Maistro...
"Si tratta di un ragazzo che può fare il professionista a grandi livelli, basta che limiti un po’ il suo carattere esuberante, ma vedo che già lo sta facendo. Sono soddisfatto per lui visto che ha fatto la prima esperienza da giocatore grande con noi. Se avesse fatto gol col Cuneo sarebbe stato il nostro eroe
Sta rmeritando tutto il bene che ha raccolto".

Falcone invece è tornato alla Sampdoria...
"Una grande soddisfazione, quando è venuto da noi non stava attraversando un buon momento. Grazie alla parentesi di Gavorrano e ad un tecnico come Favarin che lo ha avuto sia a Gavorrano che a Lucca ha ritrovato fiducia in se stessi tanto da riguadagnarsi la Samp".

Cosa pensa di questa Serie C?
"Seguo con simpatia il nostro ex girone. Vedo un grande Monza che si è già preso il primo posto e guardo con simpatia agli amici della Pianese che stanno vivendo una favola simile alla nostra, Mi auguro che si possano salvare".

Gli obiettivi del Follonica Gavorrano ?
"
Abbiamo la fortuna di avere un colosso come la Nuova Solmine come sponsor e una proprietà illuminata, rappresentata da patron Mansi e da suo figlio Lorenzo, che ci mettono nelle condizioni di poter lavorare con grande serenità, nonostante questo inizio di stagione non sia in linea con le aspettative. La speranza è quella di recuperare posizioni, cercando di poter tornare a lottare, nel breve-medio periodo, per il ritorno in serie C, tenendo sempre presente che la serie D è il campionato più difficile da vincere, perché conta solamente il primo posto. Naturalmente il progetto tecnico deve essere sostenuto dalle infrastrutture, perché sarebbe impensabile disputare un altro campionato fuori sede, come due anni fa a Grosseto. Ci auguriamo di poter pensare, a breve, di poter avere un impianto a norma per i campionati professionistici nella nostra nuova casa di Follonica".