1^ Divisione, Beretta va in doppia cifra e regala la salvezza al Pavia

REGGIANA-PAVIA 0-1
28.04.2013 22:15 di Nicolò SCHIRA Twitter:   articolo letto 1309 volte
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com
1^ Divisione, Beretta va in doppia cifra e regala la salvezza al Pavia

Il Pavia torna alla vittoria, sbancando il Giglio di Reggio Emilia in un delicato scontro salvezza grazie al decimo acuto stagionale di Giacomo Beretta. Zauli punta su Sprocati e Matteini a sostegno dell'unica punta Bonvissuto; mentre Roselli rilancia Beretta dall'inizio in avanti e in mezzo conferma Ferrini quale diga centrale con Lussardi e Di Chiara ai lati. Pronti-via al primo vero affondo gli ospiti trovano il vantaggio: al dodicesimo ci pensa Giacomo Beretta a sbloccare il punteggio con il suo decimo gol stagionale. Un controllo sbagliato di Cesca diventa un assist involontario per la punta classe '92, che si ritrova solo davanti a Tomasig e lo beffa con un tocco precisissimo. Passano sessanta secondi e Bani con un preciso colpo di testa sfiora il pareggio, ma Kovacsik si esalta sull'incornata dell'ex Genoa. Matteini prova a caricarsi sulle spalle la Reggiana, ma la difesa pavese imperniata sul tandem D'Orsi-Fasano è insuperabile. Capogrosso sfonda sulla destra alla mezz'ora, ma al momento di entrare in area controlla male la sfera. Sul finire di prima frazione di gioco ci provano Sprocati e Ardizzone, ma Kovacsik fa buona guardia. All'intervallo Zauli toglie lo spento Bonvissuto e inserisce Marcheggiani. L'ingresso del subentrato conferisce più brio alle iniziative offensive dei padroni di casa. La Reggiana colleziona numerosi calci d'angolo, tuttavia nessuna occasione degna di nota si materializza. In contropiede Beretta si divora il raddoppio: strepitoso il riflesso in uscita di Tomasig. Il pubblico reggiano si spazientisce e inizia a contestare ironicamente la dirigenza granata, invocando il ritorno in Serie A. La Reggiana al minuto ottantuno rimane in dieci: fallo al limite dell'area di Bani su Lussardi e arbitro che estrae il cartellino rosso per somma di ammonizioni. Nel finale fioccano i cartellini gialli da entrambe le parti, ma il punteggio non cambia. A tempo scaduto altro rosso per i padroni di casa: ad essere espulso è Ardizzone che stende irregolarmente Monticone e lascia la squadra di Zauli in nove uomini. Per la Reggiana ci sarà da lavorare in queste settimane in vista dei Playout per acciuffare la permanenza in Prima Divisione. L'Emilia si conferma, invece, terra propizia per i successi pavesi: dopo la salvezza ai Playoff dell'anno scorso in quel di Ferrara, quest'anno i ragazzi di Roselli hanno festeggiato la salvezza matematica in quel di Reggio Emilia...

Reggiana: Tomasig, Aya, Cossentino, Bani, Magliocchetti (65' Iraci), Antonelli, Bovi, Matteini (75' Ferrara), Ardizzone, Sprocati, Bonvissuto (46' Marcheggiani). In panchina: Bellucci, Mei, Parola, Cavalieri. Allenatore Zauli.
Pavia: Kovacsik, Capogrosso, D'Orsi, Fasano, Meregalli (82' Monticone), Zanini, Ferrini (69' Redaelli), Lussardi, Di Chiara (75' Bracchi), Beretta, Cesca. In panchina: Teodorani, Parodi, Mangiarotti, Romero. Allenatore Roselli.
Arbitro: Caso di Verona.
Marcatore: 12' Beretta (P).
Note: espulsi Bani (R) all'81' per doppia ammonizione e Ardizzone (R) al 92' per doppia ammonizione. Ammoniti Bani, Ardizzone, Bovi (R), Ferrini, Capogrosso, Meregalli, Beretta, Zanini e Cesca (P). Angoli 11-2. Recupero 1' e 3'.