Play-off 2^ Divisione, inutile il 2-0 della Pro Vercelli: Pro Patria in finale

Pro Vercelli-Pro Patria 2-0
29.05.2011 19:20 di Massimiliano Marino  articolo letto 1904 volte
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com
Play-off 2^ Divisione, inutile il 2-0 della Pro Vercelli: Pro Patria in finale

Lo scatto fulmineo di Novelli sotto la Sud occupata dal centinaio di tifosi bustocchi in festa fotografa appieno l’entusiasmo scaturito dall’approdo in finale play-off. Un traguardo assolutamente meritato per una squadra che avrebbe vinto il campionato qualora non fosse stata martoriata dai noti problemi societari e afflitta da infinite penalizzazioni e che invece è costretta a giocarsi nella post-season le sue chance di essere promossa. La Pro Vercelli, d’altra parte, riesce a nascondere la brusca cinquina dell’andata rimediando un bel 2-0 che, se da una parte evidenzia l’evidente cambio di rotta rispetto alla scialba prestazione di sette giorni prima, dall’altra non basta ad eliminare la Pro Patria e contendere alla Feralpi Salò la promozione in Prima Divisione. I cattivi presentimenti sollevatisi l’indomani della nomina delle designazioni arbitrali vengono puntualmente rispettati: al 13’, infatti, Bertolini estrae il cartellino rosso ai danni di Pacilli, reo di aver contestato il precedente cartellino giallo frutto di un fallo innocente sull’avversario. Se già i bustocchi accusano problemi in fase di contenimento, l’inferiorità numerica aggrava il compito di Novelli nel ridisegnare il quadro tattico della squadra. Pro Vercelli aggressiva in varie circostanze la cui più clamorosa quella del 18’ quando Di Sabato si lascia ipnotizzare da Anania sparandogli addosso un tiro facile facile. I padroni di casa attaccano gli spazi indisturbati, i bustocchi fanno fatica a contenere l’asfissiante arrembaggio avversario ed il gol è nell’aria e arriva puntuale al 40’ quando Marconi, dai 20 metri, lascia partire un destro micidiale che non lascia scampo ad Anania. Quando al 71’ arriva il raddoppio, scaturito da un tiro-cross di Santoni sotto il sette, la Pro Patria è costretta ad una sofferenza immane per mantenere invariato il triplo vantaggio costruito all’andata e contenere l’assalto avversario diventato via via più asfissiante. Il conto dei corner (8-0) la dice lunga sull’evoluzione di un match nervoso e giocato praticamente a senso unico. Proprio il tanto nervosismo che ha fatto da padrone in 90’ concitatissimi minuti costerà caro ai bustocchi, costretti, in prospettiva Salò, a fare a meno degli squalificati Anania, Calzi e Pacilli e dell’indisponibile Bruccini sebbene l’entità del suo infortunio potrebbe quantomeno non compromettergli la presenza tra i convocati.

 

 

PRO VERCELLI - PRO PATRIA   2-0  

MARCATORI: 40’ Marconi, 71’ Santoni


PRO VERCELLI (4-3-1-2): Valentini; Pigoni, Ranellucci, Labriola, Murante (68‘ Santoni); Rosso (31‘ Ghezzi), Calvi, Marconi; Di Sabato (85‘ Modolo); Bonomi, Malatesta. (a disp.: Dan, Corsino, Cagliano, Corradi). All.: Maurizio Braghin

PRO PATRIA (4-2-3-1): Anania; Bertin (77‘ Som), Nossa, Zanetti, Benedetti; Calzi, Cristiano (91‘ Nocciola); Pacilli, Bruccini, Dell’Acqua (89‘ Cortesi); Serafini. (a disp.: Andreoletti, Polverini, Marchetti, Janvier). All.: Raffaele Novelli

NOTE: giornata calda e soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori: 1500. Ammoniti: Rosso, Calvi, Murante, Malatesta, Pigoni (PV), Anania, Pacilli, Cristiano, Calzi, (PP). Espulsi: 13’ Pacilli per proteste. Angoli: 8-0. Recuperi: 2’ p.t.; 5’ s.t.

ARBITRO: Bertolini di Firenze (De Franco di Udine, Fazio di Messina)