Fallimento Carrarese: ridotta l'inibizione a Tartaglia. Annullate le sanzioni a Federico e Bottici

10.02.2017 15:40 di Valeria DEBBIA   Vedi letture
Sandro Federico
Sandro Federico

Lo scorso dicembre il Tribunale Federale Nazionale, presieduto da Giuseppe Rotondo, era stato chiamato a pronunciarsi sui deferimenti relativi al dissesto economico-finanziario della Carrarese e aveva quindi disposto l'inibizione di tre anni con l'ammenda di € 20.000,00 a Raffaele Tartaglia; l'inibizione di quattro mesi con l'ammenda di € 3.000,00 a Cristiano Bottici e l'inibizione di un anno con l'ammenda di € 6.000,00 a Sandro Federico.

Oggi la Corte Federale d'Appello a Sezioni Unite ha discusso i ricorsi avverso dette sanzioni e riunitili preliminarmente ha accolto quelli di Cristiano Bottici e Sandro Federico, annullando così le sanzioni inflitte. In parziale accoglimento del ricorso presentato da Raffaele Tartaglia ha infine ridotto ad un anno e sei mesi l’inibizione e ad € 10.000,00 l’ammenda inflitte allo stesso.