L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 12/04

13.04.2021 00:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
L'Almanacco del giorno - News, trattative e retroscena del 12/04
TMW/TuttoC.com
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it

La trentacinquesima giornata del campionato di Serie C va in archivio con il posticipo tra Viterbese e Casertana. La spuntano i padroni di casa, con Agenore Maurizi di nuovo in panchina dopo l'esonero dello scorso 8 novembre, in gol con Mbende e Murilo nel primo tempo e con Simonelli, Tounkara e Tassi nella ripresa. Di Pacilli e Matos le reti che per due volte avevano ristabilito la parità per i falchetti, ridotti in dieci dalla fine del primo tempo per il rosso a Del Grosso. Un successo che permette ai gialloblù di blindare la salvezza e provare l'ultimo assalto alla zona playoff, con i falchetti di Guidi che al momento occupano proprio l'ultimo posto utile per entrare negli spareggi promozione.

Due novità in panchina nella giornata odierna: a Carrara, dopo le dimissioni di Silvio Baldini e l'annuncio di Antonio Di Natale come successore, è stato presentato il nuovo staff tecnico dei marmiferi. Salutano il club apuano Mattia Baldini, Massimo Maccarone e Mauro Nardini, arrivano Marco Ceccomori come allenatore in seconda, il collaboratore tecnico Stefano Pardini e il preparatore dei portieri Angelo Lucetti. Secondo scossone sulla panchina dell'Imolese, che in giornata ha dato il benservito a Pasquale Catalano, promuovendo il tecnico della Primavera Lorenzo Mezzetti. Catalano, subentrato a Cevoli lo scorso dicembre, paga la striscia di undici gare senza vittorie che ha portato i romagnoli a sole tre lunghezze dall'ultimo posto. 

Lotta salvezza serrata anche nel girone A, con la Pro Sesto piombata in zona playout dopo un mese a secco di vittorie. Il centrocampista dei lombardi, Tommaso Gattoni, ha suonato la carica ai microfoni di TuttoC.com: "Speravamo a questo punto del campionato in una situazione più tranquilla e più serena, è stato un campionato un po' strano e bisogna far i conti con la realtà. Siamo in zona playout, mancano tre partite e bisogna fare più punti possibili. Poi tireremo le somme, non abbiamo paura di questa situazione e dobbiamo affrontarla nel miglior modo possibile. Possiamo farcela".