Albinoleffe, Riva: "Improbabile che si possa tornare in campo a breve"

02.04.2020 19:00 di Matteo Ferri   Vedi letture
Albinoleffe, Riva: "Improbabile che si possa tornare in campo a breve"

Direttamente da una delle zone più colpite dall'emergenza Coronavirus, il medico sociale dell'Albinoleffe, il dottor Ivano Riva, ha parlato ai microfoni di RaiSport: "Abbiamo un trend positivo nell'evoluzione dei contagi ma non è questo il momento di abbassare la guardia, è necessario mantenere le misure di distanziamento sociale e anche per questo vedo poco probabile che si possa tornare a praticare attività sportiva a breve. Bisogna iniziare a pensare di sospendere questa stagione sportiva e ragionare sulla prossima, poi chi di dovere valuterà cosa fare con una stagione chiusa dopo due terzi di campionato. La ripresa sarà sicuramente condizionata, anche quando l'epidemia sarà superata. La vita di spogliatoio, di infermeria, di campo, avrà certamente dei condizionamenti per evitare quanto più possibile il rischio di nuovi contagi. Nulla sarà più come prima, almeno nei primi tempi, perché c'è il rischio di fronteggiare ancora altri casi. Stesso discorso anche per il pubblico, visto che parliamo di assembramenti di migliaia di persone". Riva rifiuta l'appellativo di eroe: "Non mi sento assolutamente un eroe, sto facendo il mio dovere, forse qualcosa in più dal punto di vista contrattuale perché dobbiamo gestire più turni, meno riposi e contatti continui con pazienti positivi, però noi che lavoriamo in ambito sanitario abbiamo dato la risposta che era giusto dare. Quello che serve in questo momento è l'unità di intenti, per battere questo virus servono i medici, gli operatori sanitari ma soprattutto i cittadini che devono restare a casa".