Alessandria, Longo: "Vero motore è nella testa. Albinoleffe non muore mai"

08.06.2021 20:30 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
Moreno Longo
TMW/TuttoC.com
Moreno Longo
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Moreno Longo, tecnico dell'Alessandria, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della semifinale playoff di ritorno contro l'AlbinoLeffe. I grigi partiranno col vantaggio di aver chiuso 2-1 la gara di andata: "Sarà la maggior freschezza atletica ad essere determinante? In queste partite ogni fattore è determinante, anche la componente atletica può fare la differenza, ma spesso e volentieri la condizione fisica è sorretta e condotta dalla testa. Bisognerà essere bravi e positivi, avere coraggio e fiducia. Il vero motore sta nella testa: quando è libera e c'è autostima le gambe viaggiano. Chiarello? Non ci sono lesioni, lavoreremo sulla sintomatologia e questa è una notizia positiva. L'AlbinoLeffe? Nei secondi tempi ha sempre conquistato il suo passaggio del turno, sia a Modena sia a Catanzaro. Non mi stupisce: anche domani ci metterà in difficoltà e noi dovremo essere bravi a saper soffrire, a saper perseverare nei momenti difficili. Dobbiamo tirare fuori noi una partita di livello alto. Ci dovrà vedere protagonisti anche nell'imporre quelle che sono le nostre caratteristiche dall'inizio alla fine. L'AlbinoLeffe è squadra che non muore mai, è sorniona, sta lì, aspetta, sa colpire nei momenti giusti, a maggior ragione con uno come Manconi. Servirà la massima attenzione".