focus tc

Serie C, 4^ giornata: la Top 11 del Girone A

23.09.2023 06:00 di Sebastian Donzella Twitter:    vedi letture
Demirovic
TMW/TuttoC.com
Demirovic
© foto di Uff. Stampa Fermana

Primo turno infrasettimanale di stagione quello giocato in settimana in Serie C. Di seguito la Top 11 della 4^ giornata del Girone A:

PORTIERE:

Federico Del Frate (Pro Sesto): rigore parato, uscita vincente e un paio di parate. Partitissima dell'estremo difensore dei lombardi che chiude da imbattuto contro la Pro Vercelli.

DIFENSORI:

Davide Mondonico (Renate): sale in area avversaria, sale in cielo e la mette dentro, decidendo la sfida con i giovani dell'Atalanta. Poi, tornato nella sua area, usa la testa (e anche i piedi) per togliere ogni velleità di rimonta ai nerazzurrini.

Luca Milesi (Albinoleffe): esordio stagionale con gol per il centrale seriano che approfitta del turnover per mettersi in mostra alla grande. Grande esperienza e grande voglia di giocare.

Manuel Martic (Legnago): secondo gol in 4 gare per il difensore austriaco venuto dalla Finlandia. Ed è anche il primo a segnare un gol al Trento in questa stagione. Incolpevole sulla rete avversaria.

Nicolò Radaelli (Mantova): all'esordio coi virgiliani piazza la zampata vincente contro la Giana. Prima rete tra i professionisti per il classe 2003 che in sette minuti si ritaglia il ruolo di uomo decisivo.

CENTROCAMPISTI:

Manuel Antoniazzi (Arzignano): la sua incornata vale i primi tre punti stagionali, arrivati per di più contro una diretta avversaria per la salvezza. 

Elian Demirovic (Virtus Verona): pescato dai veneti in serie B croata, dopo il crociato rotto tre anni fa alla Fermana, ha deciso di ripartire alla grande. Tra i migliori nella prima parte di stagione, nel derby trova anche la prima rete in maglia rossoblù.

Kevin Varas (Padova): sblocca l'incontro, trovando la prima gioia con i biancoscudati. Per un soffio non trova anche la doppietta personale ma per i tre punti quella rete basta e avanza. 

Federico Artioli (Pergolettese): fa partire l'azione del primo gol, detta legge in mezzo al campo e non ne sbaglia una. Il sorprendente successo sulla Triestina ha la sua firma anche se non firma il tabellino.

ATTACCANTI:

Mohamed Alì Zoma (Albinoleffe): un gol, un assist e un mal di testa procurato a tutta la difesa bustocca. Gran partita per il classe 2003 che segna la seconda rete nel giro di quattro giorni.

Kevin Cannavò (Lumezzane): non segna ma fa segnare. Si procura il rigore dell'1-0 con una gran triangolazione, preceduta e seguita da uno show personale a cui manca solo l'acuto personale.

ALLENATORE:

Matteo Abbate (Pergolettese): i lombardi firmano l'exploit di giornata mandando KO una ben più quotata Triestina. E ci riescono nonostante il momentaneo pari alabardato. Squadra ottimamente schierata dal proprio mister con quest'ultimo che si prende anche il merito di indovinare la sostituzione, con Cerasani decisivo 10 minuti dopo l'ingresso in campo.