Lucchese, Ceniccola: "Tutto fermo, attendiamo sentenza fideiussione"

17.04.2019 16:10 di Valeria Debbia Twitter:    Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoLegaPro.com
Lucchese, Ceniccola: "Tutto fermo, attendiamo sentenza fideiussione"

Enrico Ceniccola che da Aldo Castelli è stato incaricato di gestire questa fase delicata della Lucchese, tecnicamente prefallimentare, ha parlato ai colleghi di GazzettaLucchese.it dopo l'assemblea dei soci tenutasi a Roma: "Aldo Castelli rappresenterà la società visto che Ottaviani è squalificato, ma quest'ultimo non si è dimesso". Riguardo alle eventuali trattative di acquisizione societaria ha proseguito: "E' tutto fermo, e del resto ormai tutti attendiamo la sentenza sulla fideiussione sulla quale sono moderatamente ottimista. Ulisse e De Feo? Il primo non l'ho più sentito, il secondo ha inviato una proposta alcuni giorni fa per l'acquisto a un euro, ma ancora non siamo stati in grado di dare la documentazione contabile richiesta. Non è colpa mia se non la inviano. Ne abbiamo avuta sino al 31 dicembre, manca di recuperare quella che è in sede e ci stiamo attrezzando per inviare qualcuno con la procura per ritirarla. A proposito di procure, Ottaviani è stato dal notaio per conferirla all'avvocato che ci segue sul piano dei processi sportivi in corso". Ceniccola conclude spiegando se senza acquirenti sarà fallimento: "Non mi piace quella parola, proveremo, sentiti i nostri legali, a cercare la strada di un concordato che renderebbe più appetibile la stessa società: una cosa è farsi carico di 1.6 milioni di euro, un'altra di 800mila".