Padova, Pavanel: "Noi non attenti, lavoriamo per smentire le critiche"

06.12.2021 14:50 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Massimo Pavanel
TMW/TuttoC.com
Massimo Pavanel

Aumenta il gap tra il Padova e la capolista Südtirol dopo che i biancoscudati sono stati bloccati sul pari in casa della Giana Erminio. Ora sono 6 i punti di distacco tra le due formazioni (che si affronteranno nel big match domenica prossima), coi veneti che sono anche stati contestati dai propri tifosi: “Non sono d’accordo su quanto detto nella contestazione nel post gara, non so tutto, su certe cose personali non condivido per niente, ma l’affronto senza problemi - ha spiegato in sala stampa mister Massimo Pavanel. - Mi aspettavo una partenza diversa, non era una partita normale, su questo campo bisognava andare più sulle seconde palle e non è stato fatto bene. Cissè è entrato come punta esterna, poi è passato a centrale a fianco di Nicastro. Ronaldo condizionato per la diffida? Per me era importante che i giocatori rispondessero tutti presenti contro la Giana. Prepareremo la partita con il Südtirol come sempre, non deve cambiare se giochiamo con la prima o con l’ultima. Mi assumo la responsabilità per i punti persi con le cosiddette piccole squadre, insieme ai giocatori più esperti. Nel primo tempo non abbiamo fatto bene e non abbiamo fatto quello che avevamo preparato. Nella ripresa abbiamo fatto qualcosa di diverso e siamo riusciti a pareggiare, ma non a vincere. Siamo stati lenti sulle seconde palle, nella ripresa abbiamo fatto meglio. Non mi aspettavo nel primo tempo di vedere quello che ho visto. Non siamo stati attenti, cercheremo di lavorare per smentire le critiche”.