Pres. Olbia: "Bilancio positivo, vogliamo proseguire con mister Canzi"

06.05.2021 16:10 di Marco Pieracci   Vedi letture
Pres. Olbia: "Bilancio positivo, vogliamo proseguire con mister Canzi"
TMW/TuttoC.com
© foto di Olbia calcio

Intervistato da TMW il presidente dell'Olbia Alessandro Marino traccia un bilancio del campionato concluso dalla formazione sarda al tredicesimo posto in classifica grazie a un girone di ritorno molto buono: "Il bilancio è positivo - spiega - quando gli anni finiscono meglio di come sono iniziati, vuol dire che si è fatto qualcosa. Che si è cresciuti, come staff, come ambiente. Nel ritorno abbiamo dimostrato di poter lottare per i vertici della classifica. Siamo purtroppo partiti male ma abbiamo valorizzato tanti giovani: è un orgoglio per noi e per la Regione, gran parte sono sardi. E poi abbiamo lanciato qualche ragazzo come Udoh che sta venendo fuori alla distanza. Si era un po' perso, a conti fatti. Siamo stati lungimiranti nel vedere le sue potenzialità non espresse e venute fuori. Ci sono anche situazioni così in C da considerare, giocatori che arrivano più tardi e poi vanno alla ribalta: siamo una risorsa importantissima per le altre leghe".

In queste ore tiene banco l'esclusione dalla Coppa Italia delle formazioni di Serie C. Marino dice la sua, anche in virtù della carica di consigliere federale: "Beh, in quel caso, evidentemente no. Dipende molto da come viene concepita e da chi è l'organizzatore. Faccio una battuta: chiediamo a Florentino di fare la Champions, sappiamo cosa organizza, no? La Serie A cerca di massimizzare i propri interessi, dovrebbe essere organizzata più dalla FIGC. Dovrebbe essere la Coppa di tutte le categorie, concepita come il calcio dei comuni, il sogno come in Inghilterra. Avrei lavorato su una formula di questo tipo. Sono occasioni uniche per vedere una squadra blasonata nella propria città. Ci sono potenzialità in Italia per creare una formula capillare e coinvolgente, che possa andare in linea con la riforma della Primavera. Queste formule sono in linea, tranne questa ma non è colpa della Serie A. Il punto è chi organizza, come detto: dovrebbe essere la Coppa di tutti, dunque della Federazione".

Infine sulla possibile permanenza in panchina di mister Canzi: "I punti di partenza sono quelli: dobbiamo capire i dettagli ma ci sono le intenzioni per proseguire assieme".